martedì 24 maggio 2011

Referendum abrogativo: vota Sì per dire NO.







Que­sito n. 1 – re­fe­ren­dum ac­qua pub­blica – abro­ga­zione af­fi­da­mento ser­vi­zio ad ope­ra­tori privati
Re­fe­ren­dum po­po­lare n. 1 – SCHEDA DI COLORE ROSSO
“Vo­lete voi che sia abro­gato l’art. 23 bis (Ser­vizi pub­blici lo­cali di ri­le­vanza eco­no­mica) del de­creto legge 25 giu­gno 2008 n.112 “Di­spo­si­zioni ur­genti per lo svi­luppo eco­no­mico, la sem­pli­fi­ca­zione, la com­pe­ti­ti­vità, la sta­bi­liz­za­zione della fi­nanza pub­blica e la pe­re­qua­zione tri­bu­ta­ria” con­ver­tito, con mo­di­fi­ca­zioni, in legge 6 ago­sto 2008, n.133, come mo­di­fi­cato dall’art.30, comma 26 della legge 23 lu­glio 2009, n.99 re­cante “Di­spo­si­zioni per lo svi­luppo e l’internazionalizzazione delle im­prese, non­ché in ma­te­ria di ener­gia” e dall’art.15 del de­creto legge 25 set­tem­bre 2009, n.135, re­cante “Di­spo­si­zioni ur­genti per l’attuazione di ob­bli­ghi co­mu­ni­tari e per l’esecuzione di sen­tenze della corte di giu­sti­zia della Co­mu­nità eu­ro­pea” con­ver­tito, con mo­di­fi­ca­zioni, in legge 20 no­vem­bre 2009, n.166, nel te­sto ri­sul­tante a se­guito della sen­tenza n.325 del 2010 della Corte costituzionale?”.

Nota: Il primo que­sito sulla pri­va­tiz­za­zione dell’ac­qua pub­blica ri­guarda le mo­da­lità di af­fi­da­mento e ge­stione dei ser­vizi pub­blici lo­cali di ri­le­vanza economica

Si deve vo­tare SÌ se si è con­tro la pri­va­tiz­za­zione dell’acqua e con­tro la ge­stione dei ser­vizi idrici da parte di pri­vati.

Si deve vo­tate NO se si è a fa­vore della le­gi­sla­zione attuale.

Que­sito n. 2 – re­fe­ren­dum ac­qua pub­blica – abro­ga­zione cal­colo ta­riffa se­condo lo­gi­che di “mercato”
Re­fe­ren­dum po­po­lare n. 2 – SCHEDA DI COLORE GIALLO
“Vo­lete voi che sia abro­gato il comma 1, dell’art. 154 (Ta­riffa del ser­vi­zio idrico in­te­grato) del De­creto Le­gi­sla­tivo n. 152 del 3 aprile 2006 “Norme in ma­te­ria am­bien­tale”, li­mi­ta­ta­mente alla se­guente parte: “dell’adeguatezza della re­mu­ne­ra­zione del ca­pi­tale investito”?”.

Nota: Il se­condo que­sito sulla pri­va­tiz­za­zione dell’ac­qua pub­blica ri­guarda la de­ter­mi­na­zione della ta­riffa del ser­vi­zio idrico in­te­grato in base all’adeguata re­mu­ne­ra­zione del ca­pi­tale in­ve­stito. In que­sto caso agli elet­tori viene pro­po­sta una abro­ga­zione par­ziale della norma.

Si deve vo­tare SÌ se si è con­tro la norma che per­met­tere il pro­fitto (non il re­cu­pero dei co­sti di ge­stione e di in­ve­sti­mento, ma il gua­da­gno d’impresa) nell’erogazione del bene Ac­qua po­ta­bile.

Si deve vo­tate NO se si è a fa­vore della le­gi­sla­zione at­tuale che am­mette tale guadagno.

Que­sito n. 3 – re­fe­ren­dum ener­gia nucleare
Re­fe­ren­dum po­po­lare n. 3 – SCHEDA DI COLORE GRIGIO
“Vo­lete voi che sia abro­gato il decreto-legge 25 giu­gno 2008, n. 112, con­ver­tito con mo­di­fi­ca­zioni, dalla legge 6 ago­sto 2008, n. 133, nel te­sto ri­sul­tante per ef­fetto di mo­di­fi­ca­zioni ed in­te­gra­zioni suc­ces­sive, re­cante Di­spo­si­zioni ur­genti per lo svi­luppo eco­no­mico, la sem­pli­fi­ca­zione, la com­pe­ti­ti­vità, la sta­bi­liz­za­zione della fi­nanza pub­blica e la pe­re­qua­zione tri­bu­ta­ria, li­mi­ta­ta­mente alle se­guenti parti: art. 7, comma 1, let­tera d: rea­liz­za­zione nel ter­ri­to­rio na­zio­nale di im­pianti di pro­du­zione di ener­gia nucleare?”.

Nota: Lungo e ar­ti­co­lato il que­sito re­fe­ren­da­rio per abro­gare la norma per la “rea­liz­za­zione nel ter­ri­to­rio na­zio­nale di im­pianti di pro­du­zione di ener­gia nu­cleare”. Si tratta di una parte del de­creto legge re­cante “Di­spo­si­zioni ur­genti per lo svi­luppo eco­no­mico, la sem­pli­fi­ca­zione, la com­pe­ti­ti­vità, la sta­bi­liz­za­zione della fi­nanza pub­blica e la pe­re­qua­zione tri­bu­ta­ria” fir­mato il 25 giu­gno 2008 e con­ver­tito in legge “con mo­di­fi­ca­zioni” il 6 ago­sto dello stesso anno. An­che que­sto que­sito è stato pre­sen­tato dall’Idv.

Si deve vo­tare SÌ se si è con­tro la co­stru­zione di Cen­trali Nu­cleari in Italia.

Si deve vo­tate NO se si è a fa­vore della le­gi­sla­zione at­tuale che le prevede.

Que­sito n. 4 – re­fe­ren­dum le­git­timo impedimento
Re­fe­ren­dum po­po­lare n. 4 – SCHEDA DI COLORE VERDE CHIARO
“Vo­lete voi che siano abro­gati l’articolo 1, commi 1, 2, 3, 5, 6 non­chè l’articolo 1 della legge 7 aprile 2010 nu­mero 51 re­cante “di­spo­si­zioni in ma­te­ria di im­pe­di­mento a com­pa­rire in udienza?”.

Nota: Que­sto que­sito, per abro­gare la legge sul le­git­timo im­pe­di­mento, è quello dalle pos­si­bili ri­per­cus­sioni po­li­ti­che più forti. A pro­porre il re­fe­ren­dum è stata l’Italia dei Va­lori. Dopo la di­chia­ra­zione di par­ziale in­co­sti­tu­zio­nale della legge sul le­git­timo im­pe­di­mento, la Corte di Cas­sa­zione ha au­to­riz­zato, con or­di­nanza, lo svol­gi­mento del referendum.

Si deve vo­tare SÌ se si è con­trari al prin­ci­pio che Pre­si­dente del con­si­glio o mi­ni­stro pos­sano de­ci­dere di non com­pa­rire in tri­bu­nale nei pro­cessi che li ri­guar­dano.

Si deve vo­tate NO se si è a fa­vore della le­gi­sla­zione at­tuale che pre­vede que­sto “scudo” nei con­fronti del si­stema giudiziario.

sabato 21 maggio 2011

Essence - nail art stampy set e nail polish corrector pencil














Nell'oviesse vicino a casa mia hanno messo un espositore essence. Sbirciando un pò fra i vari prodotti ho visto che c'è tutta una sezione dedicata alle unghie e quando ho visto il kit per lo stamping (al costo di poco più di 3 euro mi pare) mi sono ricordata di un video di Mikeligna nel quale mostrava un tutorial su questa tecnica. Inutile dire che l'ho preso insieme alla penna correggi smalto.



Il kit contiene una piastrina con tutte le immagini da stampare, una spatolina e lo stampino. L'utilizzo è semplicissimo: si mette una goccia di smalto sull'immagine che si vuole, si passa la spatola per togliere l'eccesso di smalto, si passa lo stampino prima sulla piastra e poi sull'unghia e voilà, il gioco è fatto.



In teoria ci sarebbero in vendita degli smalti appositi per lo stamping, in realtà io ho usato uno smalto low cost da 1,50 euro: l'importante è che sia pigmentato a sufficienza da permettere di fare una passata sola.









Questi sono due video esplicativi sul metodo. Vi consiglio di guardare sia il canale di Mikeligna perchè ci sono nail art bellissime, sia il blog (di cui trovate il link in basso a sinistra nei miei blog preferiti).



La penna correggi smalto mi è utilissima, sono un pò imbranata, lo ammetto ;-). Profuma di bubblegum alla fragola, ha tre punte di ricarica sul retro e... funziona proprio come una penna: si passa la punta dove c'è l'errore o un eccesso di smalto e lo cancella via. Non ricordo quanto l'ho pagata, credo intorno ai 2 euro.

martedì 17 maggio 2011

The All Natural Face




il 14 aprile, incuriosita dalle recensioni di giorgiapril (trovate il link al blog a sinistra nell'elenco dei blog che seguo), ho fatto il mio primo ordine dal sito the all natural face, approfittando di un codice sconto messo a disposizione da crystal clark, la proprietaria del negozio.


il mio ordine:
1 flaconcino da 1 oz di Fix - It = USD$4.00
1 jar di ombretto Black Forest -- 05 grams = USD$3.00
1 jar di ombretto Orchid -- 05 grams = USD$3.00
1 jar di cipria Angel Wings -- 05 grams = USD$3.00
1 jar di correttore Midas -- 05 grams = USD$3.00
1 jar di correttore Patina -- 05 grams = USD$3.00
1 jar di Black Eyeshadow Primer = USD$3.00
Spedizioni: 3.00 dollari (!)
Discount: $8.80 Taxes: USD$0.00
Total: USD$16.20 cioè all'incirca 11 euro


Non posso fare una recensione dei prodotti perchè mi sono arrivati il 13 maggio e non ho ancora provato nulla, però posso dirvi che le jarettine sono arrivate strapeiene di prodotto e che i prodotti sono arrivati in un plico (la solita busta gialla) spedita il 19 aprile a 5 giorni dall'ordine; sulla busta c'era contrassegnata la casellina "altro" e non ho pagato dogana nè altre tasse supplementari.


Mi soffermo sulle spese di spedizione perchè la faccenda mi ha scioccato.


Io le ho pagate 3 dollari (e già questo è pazzesco, costa meno farsi spedire un prodotto dall'america che comprarlo in Italia o in Europa!) ma Crystal ha affrancato la busta con 6,07 dollari, più del doppio rispetto a quello che ho speso. Pazzesco! Fosse solo per questo ordinerò altre volte da questo sito!


Il pacco è arrivato in un mese (anche qui, mi è capitato di ordinare da siti italianissimi che ci hanno messo di più), con mia grande sorpresa. Questo perchè per ora l'unico inconveniente che ho riscontrato nel sito è la mancanza assoluta di comunicazione. Se vado sul mio profilo sul sito, il mio ordine risulta ancora "in pagamento"... Ho mandato diverse mail a crystal per sincerarmi che andasse tutto bene e che il pacchetto fosse stato spedito, ma sono tutte rimaste inevase...


L'ultima cosa da dire prima di farvi vedere gli swatches è che mi ha mandato due miniomaggi:



Eccovi gli swatches:


I due ombretti, orchid quello violetto e black forest quello nero tendente al verde scuro (su scrivenza, durata, pgmentazione e quant'altro dirà più in là, qui mi limito a dire che entrambi i colori sono matte e mi piacciono da matti :-) )




Invece qui trovate i correttori Midas (quello giallo) e il Patina (quello verde) ovviamente, come sopra, sulla coprenza dirò quando li avrò provati.

Lily lolo

























Mineral Make Up! Come vi avevo già anticipato in un post precedente, ho preso da lily lolo il fondotinta porcelain (penultima foto), il correttore blush away (in altro nell'ultima foto) e l'ombretto cream soda (in basso).




Il fondotinta ha una coprenza medio-bassa (poi ovviamente dipende dal metodo/quantità dell'applicazione). Ha una bella finitura, non polverosa, che si fonde con la pelle del viso, e dura fino a sera.




Il correttore è di un verdino molto pallido: è fantastico per chi soffre di arrossamenti, fa sparire tutto subito. Io che nelle settimane passate mi svegliavo con la pelle a chiazze mi ci son trovata strabene, una passata e ritornavo del mio colore naturale. Non si infila nelle pieghe, non è polveroso e lo applicavo anche con le dita nei punti più difficili, pressavo un pò con i polpastrelli poi una passata di cipria e via, non notava più nulla.




Invece che l'ombretto cream soda, avrei voluto prendere il correttore Peepo (quello giallo) per le occhiaie, ma purtroppo era in riordino da cosmeticiecobio quando ho fatto l'ordine ed ho optato per questo ombretto che pensavo potesse avere le stesse funzioni.




Devo dire che è molto molto cremoso, illumina e uniforma molto il colore delle palpebre: ottima base per ogni trucco, e ottimo da solo per un trucco leggero da giorno (tipo per me che non mi truccoi quasi per niente). Anche usato per le occhiaie va benissimo.




Tutti e tre ottimi prodotti.




Si possono trovare oltre che sul sito ufficiale lilylolo.co.uk, anche su mondevert o su cosmeticiecobio.it (qui come già vi avevo detto, magari c'è meno scelta di prodotti e sono lenti nei riordini, ma i prezzi sono decisamente più bassi rispetto ad altri siti).