martedì 27 marzo 2012

Ceretta araba

Cos'è questa schifezza?
Esistono milioni di tutorial su youtube che spiegano per filo e per segno come fare la ceretta araba, quella che diventa una pallina riutilizzabile.
Maha fa proprio quella tradizionale:
http://www.youtube.com/watch?v=ZBOmlP0Ckb8

Io non ci ho mai provato più che altro perchè non mi va di sporcare il marmo della cucina :-P
Seguo però la stessa ricetta fino ad un certo punto.
Dopo molte prove, le proporzioni con cui mi trovo meglio sono queste:
2 tazze di zucchero, 1/2 tazza di succo di limone e 1/4 di tazza di acqua. Si mescola tutto insieme, si mette sul fuoco sino a che lo sciroppo non diventa color miele. Si fa freddare (mi raccomando è ustionante!).
Quando la temperatura lo permette, si spalma sulla pelle con una spatola, si applica un pezzettino di stoffa e si tira (potete utilizzare anche le apposite strisce usa e getta).
La figata assurda è questo impiastro è assolutamente idrosolubile! quindi basta un piccolo getto d'acqua per lavare via tutti i residui dalla pelle, senza dover utilizzare oli strani.
Poca spesa, grande resa!
Io ne faccio sempre un pochino di più del necessario e la conservo nell'armadietto del bagno in un barattolo di vetro. All'occorrenza basta aprire, un giro di microonde e via...

domenica 25 marzo 2012

il musthave dell'estate: Bioearth - The beauty Seed Aloe Gel 96% Cell Renewing


Volete un gel freschissimo ora che si va verso la bella stagione?
Un gel rinfrescante, ottimo dopo sole, ideale anche per chi non sopporta l'untuosità delle creme. Gran rimedio tutto-fare, idratante e lenitivo quando fa caldo, impacco per capelli, rinfrescante dopo-sole, rimedio antiarrossamento, post depilazione o contro le irritazioni, dermatite, scottature.
Che sarà mai questo prodotto miracoloso? Un gel d'aloe naturalmente! :-D
Questo è un gel più denso rispetto a quello equilibra, completamente trasparente e con un profumo lieve e delicatissimo molto molto gradevole. A differenza dell'altro che uso più che altro sui capelli, questo non lascia l'effetto "tiraggio" sulla pelle, quindi lo utilizzo prevalentemente su viso e corpo. D'estate è più che sufficiente, d'inverno occorre qualcosa di più corposo. Si assorbe praticamente immediatamente, lasciando un buon profumo. Il must-have della bella stagione, utile per tutta la famiglia. Eccovi l'inci:

Aloe Barbadensis Gel*/Aloe Barbadensis Leaf Juice* Glycerin, Chlorella Vulgaris Extract/Chlorella Vulgaris Extract, Maris Sal/Sea Salt, Laminaria Digitata Extract/Laminaria Digitata Extract, Fucus Vesiculosus Extract/Fucus Vesiculosus Extract, Hypericum Perforatum Extract*/Hypericum Perforatum Flower/Leaf/Stem Extract*, Echinacea Angustifolia Extract*/Echinacea Angustifolia Extract*, Vitis Vinifera Leaf Extract*/Vitis Vinifera (Grape) Leaf Extract*, Xanthan Gum, Maris Aqua/Sea Water, Hydrolyzed Algin, Citrus Aurantium Bergamia Oil/Citrus Aurantium Bergamia (Bergamot) Fruit Oil, Citrus Aurantium Dulcis Oil/Citrus Aurantium Dulcis (Orange) Oil, Mentha Piperita Oil/Mentha Piperita (Peppermint) Oil, Eugenia Caryophyllus Leaf Oil/Eugenia Caryophyllus (Clove) Leaf Oil, Apium Graveolens Oil/Apium Graveolens (Celery) Oil, Tagetes Minuta Oil/Tagetes Minuta Flower Oil, Cananga Odorata Oil/Cananga Odorata Flower Oil, Viola Odorata Oil/Viola Odorata Oil, Styrax Benzoin Gum, Guaiacum Officinale Oil/Guaiacum Officinale Wood Oil, Linseed Acid, Butylphenyl Methylpropional, Hydroxycitronellal, Limonene, Benzyl Salicylate, Benzyl Alcohol, Phenoxyethanol, Alpha-Isomethyl Ionone, Hexyl Cinnamal, Hydroxyisohexyl 3-Cyclohexene Carboxaldehyde, Linalool


* da agricoltura biologica.
I rossi e i gialli sono tutti allergeni del profumo o fotosensibilizzanti.
Costo: circa 13 euro (dipende dai negozi on line in cui lo prendete, per 250 ml di prodotto)


I provenzali - impacco capelli biologico fortificante e olio capelli biologico forticiante all'olio di sapote


Finalmente la recensione di questi prodotti per capelli che hanno suscitato tanta curiosità. Premetto che - era ora - questi sono bio, per capelli e dal profumo dolce, buonissimo, ne vado matta. Avrò provato quintali di oli e impacchi per capelli - per carità bio e con ottimi ingredienti - dal profumo non propriamente celestiale -.-'
Iniziamo col dire che la casa cosmetica consiglia - ovviamente - di utilizzare questi prodotti fra loro in sinergia, per attuare un vero e proprio trattamento tricologico per capelli, biologicamente funzionale. lo slogan è "efficaci da soli, curativi tutti insieme".
In ogni confezione c'è un foglietto illustrativo in cui è descritto l'uso di ogni prodotto e l'azione che dovrebbe avere sui capelli. Tutti i prodotti sono caratterizzati dalla presenza dell'olio di sapote, timo, bardana e arnica che "risultano efficaci nel combattere le cause che stanno alla base della caduta e dell'indebolimento dei capelli".
Ogni prodotto rappresenta una fase distinta del trattamento.

L'olio per capelli biologico è la prima fase di trattamento. Quest'olio promette di proteggere e riparare le punte creando un film protettivo che avvolge il capello. Può essere usato sia come pre-shampo, sia come siero per le punte.
Io l'ho usato solo come pre-shampo e mi sono trovata bene. Intendiamoci, miracoli non ne ho visti, non ho visto ricrescite miracolose o capelli nella spazzola miracolosamente scomparsi. Cerco diprendere con le pinze quello che promettono i prodotti cosmetici. Però mi lascia i capelli districati e non ho neppure necessità di applicare un balsamo dopo. Nutre i capelli secchi, aiuta a togliere il crespo e lascia la chioma lucida. E' anche un trattamento piacevole perchè ha un ottimo profumo e tanto mi basta :-)

Inci: Carthamus tinctorius oil, Pouteria sapota oil, Helianthus annuus seed oil, Arctium lappa root extract, Thymus vulgaris Flower/leaf extract, Arnica montana flower extract, Tocopherol, Parfum, D-Limonene, Coumarin, Eugenol, Linallool


Veniamo all'impacco per capelli. Rappresenta "nel caso in cui si necessiti di un'azione profonda" un'alternativa al balsamo nella terza fase del trattamento. Promette di riparare i capelli danneggiati.
Quindi questa maschera si applica in alternativa al balsamo, DOPO lo shampo sui capelli umidi e si lascia in posa per 4/5 minuti. La consistenza è semi-solida, ma si stende con facilità su tutta la lunghezza dei capelli perchè una volta sulle mani diventa cremosa. Non è di certo miracolosa, ma - come dell'olio - io di questo prodotto mi sono invaghita. Già dopo la prima applicazione i miei capelli, fini, sempre crespi e disordinati sono diventati corposi, lucidi e vaporosi. E' stato veramente bello vedere tanto corpo e volume!
Occorre applicarne il minimo indispensabile e non di più (ho notato questa cosa subito dopo aver tagliato i capelli, ancora con le dosi non ci prendevo :-D )

Inci: Aqua, cetearyl alcohol, butyrospermum parkii butter, glyceryl stearate, heliantus annuus seed oil, dipalmitoylethyl hydroxyethylmonium methosulfate, pouteria sapote oil, stearic acid, palmitic acid, glycine soja oil, hydrogenated palm oil, cera alba, hydrolyzed wheat protein, glycerin, timus vulgaris extract, arnica montana flower extract, arctium lappa extract, parfum, sodium benzoate, alcohol benzyl, sodium dehydroacetate, d-limonene.

giovedì 22 marzo 2012

Essence sun club n. 02 long beach




Altra palettina dai colori nude o neutral come volete chiamarli, ma stavolta scintillanti! Ammetto di non aver meditato l'acquisto di questa palettina, perchè se mi fossi fermata riflettere non l'avrei presa, dato che soprattutto di giorno non mi salterebbe mai di usare glitter o brillantini. Tendo ad evitare persino l'effetto satinato... ma questo è un mio gusto personale.
Questa palette costa meno di 4 euro e - diciamolo subito - han un bel silicone nell'inci. I colori sono un pochino polverosi ed a parte l'illuminante, sono tutti scriventi. Non si fatica a prelevarli dalla cialda, nè con le dita, nè col pennellino. Non sono tutti shimmer, c'è un marrone, bellissimo e scriventissimo matte.

Secondo me è una palettina perfetta per le vacanze, quando non si ha voglia di caricarsi nella trousse cialde o di palette enormi. Solo con questa si possono fare diversi generi di trucchi, dai più leggeri agli smokey eyes. C'è un color albicocca che mi piace molto.
A conti fatti non mi sono pentita di averla presa, anche se la utilizzo poco...
Serve un primer.

Inci: mica, talc, magnesium stearate, dimethicone, caprylic/capric triglyceride, sinthetic fluorphlogopite, caprylyl glycol, tin oxide, phenoxyethanol.
Contiene carmine, quindi non è un prodotto vegano!

Bottega verde - palette con sei ombretti






Questa palettina mi è stata regalata da mia sorella.
Sono ombretti neutral, matte, dai toni caldi dal paglierino al marroncino bronzato. Effettivamente non c'è un colore che si possa definire 'scuro'. Sono polverosi, come potete constatare dallo stato in cui versa la palette - e dire che non l'ho mica strapazzata - e non scriventissimi. Ho insistito un po' per fare gli swatches, soprattutto con il primo colore della palettina, in alto a sinistra: quello non voleva farsi prelevare O_o'
Il packaging non è male e neppure i colori sono malvagi, sono quelli che vanno bene in ogni circostanza, prima di uscire al mattino o se in ogni caso non si amano i trucchi colorati. Un passepartout. Da applicare con un primer sotto, altrimenti svolazza via tutto.
Purtroppo c'è la paraffina nell'inci. =(

Inci: talc, mica, kaolin, paraffinum liquidum, titanium dioxide, magnesium stearate, lanolin, isopropyl palmitate, methylparaben, propylparaben, bht.

Blog Award Backlog

Con grande piacere ringrazio Federica di Ecobiopinioni per avermi assegnato il
Blog Award Backlog
http://ecobiopinioni.blogspot.it/2012/03/blog-award-backlog.html?showComment=1332415388274#c6945332064533966055

A me fa sempre piacere ricevere premi e segnalazioni da altre blogger :-)
Avevo già ricevuto questo premio poco tempo fa da Desert Rose:
http://coppersugarglider.blogspot.it/2012/03/blog-award-backlog.html

per cui rimando al link per la prosecuzione, ringraziando nuovamente Federica :-)

martedì 20 marzo 2012

Quale tonico per il viso mi consigliate?

Ho quasi finito il tonico di omnia botanica all'elicriso... Dovrò presto ricomprarne un altro... Quindi vi chiedo: quale tonico mi consigliate? Ce n'è uno con cui vi siete trovate bene e che volete consigliarmi? L'unica indicazione da parte mia è che ne vorrei uno astringente per i pori dilatati e considerato che la mattina mi sveglio con rossori diffusi sul viso, ne vorrei un altro lenitivo.
A voi! ;-)

lunedì 19 marzo 2012

Essence - Over the taupe





Palettina splendida con colori dai toni freddi. Anche se a livello di inci non è il massimo, visto il prezzo di 3,49 euro e considerato che non uso spesso gli ombretti, direi che è un acquisto super azzeccato. La adoro ed è difficile trovare palettine con tutti colori che mi piacciono e senza sbrillini! Molto versatile, sia per il giorno, sia per la sera, sia per trucchi leggeri leggeri o se preferite molto evidenti. Sono ombretti un pochino polverosi ma applicati sopra un primer ( io ho usato quello essence i love stage) durano tranquillamente diverse ore senza fare pieghe. Col colore più chiaro occorre avere un po' di pazienza perchè non scriventissimo.

Inci:
Sintethic fluorphlogopite, talc, mica, dimetichone, magnesium stearate, aluminium starch octenylsuccinate, octydodecyl stearoyl stearate, tin oxide, methylparaben, propylparaben.

venerdì 16 marzo 2012

Verdesativa - Shampoo ristrutturante e balsamo rivitalizzante



Dopo circa un mese di utilizzo dello shampo e del balsamo verdesativa, devo dire che purtroppo questi prodotti non vanno bene per me.
E' stata una delusione cocentissima considerato che avevo letto moltissime recensioni postitive, ma si sa... quello che va bene per una non è detto che vada bene per un'altra.
Lo shampo dovrebbe essere 'ristrutturante luce e volume'. Non che mi aspettassi i miracoli, ma il volume non è pervenuto, la luce nemmeno (nel senso che i capelli sono rimasti opachi e crespi, proprio brutti da vedere). Non districa i capelli, ma vabeh nessuno shampo ecobio lo fa, non è confortevole da massaggiare sui capelli e per questo ne uso forse più del necessario. Nonostante questo il problema più grosso è stato che questo shampo non mi ha lavato via gli impacchi, non c'è stato verso nemmeno dopo più passate. La prima volta mi sono resa conto di avere i capelli unti, subito dopo averli lavati O_o' e se non ho impacchi da togliere, il giorno successivo mi ritrovo con i capelli da lavare.
E' un vero peccato perchè comunque ha un ottimo inci verde, con tensioattivi delicati e tanti attivi che dovrebbero fare bene ai capelli come le proteine del riso e l'olio di semi di lino.
Forse l'ho sato per troppo poco tempo per apprezzarne i benefici? Può darsi. Sicuramente intendo finirlo considerato quel che mi è costato, magari quando non applico gli impacchi e con uno spargishampo. Spero di poter ottenere risultati migliori.
Il profumo è molto delicato e gradevole.

22/03/2012 edit: piccolo aggiornamento dopo tempo di utilizzo per dire che mi trovo un po' meglio con questo shampo. Ho trovato un modo d'uso abbastanza efficace che prevede di lavare i capelli senza impacchi oleosi. Per migliorare la situazione è bastato usare uno spargishampo fatto in casa. Mi sembra di aver scoperto l'acqua calda, però è bastato questo piccolo accorgimento per farmi rivalutare il prodotto. Evito gli sprechi e lo spargo molto meglio. L'unico cambiamento davvero rilevante è che ho tagliato i capelli, da lunghi sin sotto le spalle a corti. Non si annodano più ed ho tagliato via le parti rovinate. Evviva.
Inci:
AQUA, DISODIUM COCOPOLYGLUCOSE CITRATE, CAPRYLYL/CAPRYL GLUCOSIDE, SODIUM CHLORIDE, GLYCERIN, SODIUM COCOPOLYGLUCOSE TARTRATE, SODIUM LAUROYL GLUTAMATE, CANNABIS SATIVA, PRUNUS DULCIS, CHLORELLA VULGARIS, HYDROLYZED ALGIN, MARIS AQUA, LACTIC ACID, HYDROLYZED RICE PROTEIN, ALOE BARBADENSIS, LINUM USITATISSIMUM, OLEA EUROPAEA, TILIA AMERICANA, VIOLA ODORATA, DAUCUS CAROTA, ECHINACEA ANGUSTIFOLIA, EQUISETUM ARVENSE, HEDERA HELIX, HYPERICUM PERFORATUM, PANAX GINSENG, ROSA CANINA, SALVIA OFFICINALIS, MENTHA VIRIDIS, CITRUS BERGAMIA, POTASSIUM SORBATE, BENZOIC ACID, ASCORBYL PALMITATE, D-LIMONENE
Il balsamo è stata un'altra nota dolente :-(
Devo dire che però stavolta è stata colpa mia, nel senso che non ho prestato attenzione all'inci, ho solo letto le recensioni dando per scontato che il prodotto fosse ecobio. La prima volta che l'ho usato però ho capito che non poteva essere totalmente ecobio.
Ha districato immediatamente i capelli e lì con la testa bagnata ho guardato l'inci: cetrimonium chloride, ecco svelato l'arcano!
Francamente ci sono rimasta male, se avessi guardato non dando per scontato che fosse ecobio, considerato il prezzo che ha, non l'avrei preso. E' vero che è molto più ecobio di tanti altri, ma se avessi voluto un balsamo con cetrimonium chloride l'avrei preso al supermercato spendendo un terzo del prezzo!
Occorre prestare attenzione a non metterne troppo perchè altrimenti appensatisce i capelli.
A parte il pallino rosso comunque fa il suo lavoro, districa all'istante e con una buona profumazione balsamica.

Inci:
AQUA, CETEARYL ALCOHOL, STEARYL ALCOHOL, CETRIMONIUM CHLORIDE, CANNABIS SATIVA, LINUM USITATISSIMUM, OLEA EUROPAEA, TILIA VULGARIS, ALOE BARBADENSIS, PRUNUS DULCIS, ANIBA ROSAEODORA, ANTHEMIS NOBILIS, CITRUS BERGAMIA, CITRUS AMARA, CITRUS DULCIS, CITRUS NOBILIS, CORIANDRUM SATIVUM, LAVANDULA ANGUSTIFOLIA, PELARGONIUM CAPITATUM, SALVIA SCLAREA, D-LIMONENE, LINALOOL, CITRIC ACID
Preciso che ho utilizzato questi prodotti, sia abbinati tra loro, sia con altri prodotti di cui conosco bene l'effetto.

martedì 13 marzo 2012

Catrice - Kajal designer con sfumino, prove tecniche di pencil tecnique



Ve la ricordate questa matita kajal verde di catrice (il kajal con sfumino 110 Deep forest green)?
L'avevo comprata da coin a 99 cent: http://coppersugarglider.blogspot.com/search/label/catrice
Bene, dopo un po' di utilizzo posso dire di adorarla!
Per quel che l'ho pagata è stato un ottimo acquisto.
Ha una mina morbida e scorrevole, proprio per questo è meglio usare un primer o almeno ricordarsi di fissare la matita con le polveri.
Ad esempio ieri sera ho fatto un trucco molto scuro e carico usando come base questa matita e con sopra gli ombretti opportunamente sfumati, SENZA primer, il trucco è durato tutta la sera senza fare pieghe. Ma nella rima inferiore dell'occhio, dove non ho applicato nè primer nè un ombretto in polvere sopra, già dopo un paio d'ore, la matita è 'colata'. Scrive all'interno dell'occhio abbastanza bene.
Con questa matita ho provato a realizzare - per la prima volta - qualcosa con la pencil tecnique.
E' una tecnica veramente valida che permette di usare anche i colori più scuri con relativa disinvoltura, anche se ci vuole 'mano' e pazienza. Anche se in genere è usata per creare dei veri e propri 'dipinti' sul viso, io ho provato a farci qualcosa di molto più portabile (una semplice ombreggiatura) prendendo spunto da questa brava makeupartist:
http://www.reginainneverland.com/
Ha anche un canale su youtube, in cui mostra tutorial per trucchi anche molto portabili (adattandoli un po' ai propri gusti).
In questo modo ho uilizzato anche colori scuri, senza paura di sembrare un panda :-D

Acqua e sapone Haul: I provenzali bio all'olio di sapote




Questo è il bottino proveniente da acqua e sapone: una nuova linea dei provenzali, i 'provenzali bio' appunto, all'olio di sapote.
Era già da un po' che pensavo di comprare l'olio di sapote puro perchè si dice che abbia un ottimo effetto sui capelli, così quando ho trovato questi prodotti non ho potto fare a meno di portarmeli a casa :-) Ho pagato 30 euro in totale e spero con l'uso di potervi dire che sono stati soldi ben spesi.
Se non avete mai sentito parlare di questo olio, posso dirvi che è conosciuto, un po' come l'amla, per stimolare la crescita dei capelli o comunque rallentarne la caduta. Considerato che è un olio vegetale, nutre e districa e lucida la chioma, e dovrebbe lenire il cuoio capelluto particolarmente sensibile.
Di questi prodotti ho provato solo una volta lo shampo ed il balsamo. Posso dire che, per ora, si comportano come i classicissimi prodotti per capelli bio, ovvero lo shampo non districa ed il balsamo viene assorbito immediatamente dai capelli :-D Hanno davvero un ottimo profumo. Informazioni più precise ve le darò dopo un priodo di utilizzo, per ora vi lascio gli inci!




L'amla... da bere! Tisana Ayurvethica.





Ho trovato questa tisana in un grande magazzino dell'ecologico nelle marche. Mi ha subito incuriosito considerato che l'amla fino ad ora l'ho sempre messa solo in testa. So che è un frutto ricchissimo di vitamina c, ma di scarsa reperibilità 'fresco' dato che viene dall'india.
Fra gli ingredienti c'è un'altra erbetta che di solito si mette sui capelli, il Tulsi. La cannella si sente poco.
Ha un sapore insolito, ma mi piace :-) Spero di trovarne anche da me, anche se fin ora non mi è mai capitato. 2 euro per 10 filtri.

lunedì 5 marzo 2012

Micro-Haul Essence - Legends of the sky liner and shadow stick



Nell'ovs del mio paese è uscita questa nuova collezione. Ovviamente l'espositore è stato preso d'assalto prima del mio arrivo, però sono riuscita a portarmi a casa queste due penne, eyeliner da un lato e ombretto in crema dall'altro. Una è di un bel marrone carico e l'altra è un verde militare. C'era anche la grigia ma ho preferito lasciarla a qualcuno che la apprezzasse di più.
Ho preso anche un rossetto che vi farò vedere prossimamente.

Gli ombretti in crema sono pigmentatissimi e (mi sembrano) discretamente sfumabili (ma non li ho ancora provati sugli occhi). Gli eyeliner meno.
Nel complesso mi sembrano buoni ma per l'ultima parola aspetto di averli provati.

One year Giveaway: Satin Taupe by MAC - Soffice Lavanda


Satin taupe e un adorabile gatto portamonete per questo giveaway davvero speciale indetto da soffice lavanda.
Per partecipare cliccate sul link dove sono spiegate tutte le regole. Avete tempo sino al 23 marzo!
http://sofficelavanda.blogspot.com/2012/03/one-year-giveaway-satin-taupe-by-mac.html#comment-form

domenica 4 marzo 2012

Blog Award Backlog

E' un po' che non mi dedicavo al blog, quando oggi son passata di qua mi sono accorta di aver ricevuto un premio! Desert Rose ( http://randomthoughtsgypsyheart.blogspot.com/ ) mi ha 'conferito' il Blog Award Backlog. Sono sempre contentissima di ricevere questi premi perchè vuol dire che il mio piccolo angolino nel web viene letto ed apprezzato come io leggo ed apprezzo i blog altrui. Quindi ringrazio Desert Rose veramente di cuore, sicuramente già la conoscerete, ma se non fosse così cliccate sul link!
Le regole alla base di questo premio sono:

1. Ringraziare chi ci ha dato il premio
2. Dire sette cose che ci riguardano
3. Passare il premio ad altre 15 bloggers

Quindi ora mi tocca dirvi sette fatti che mi riguardano.

1) mi piace cucinare e mi piacerebbe frequentare i corsi di cucina naturale della fondazione IRCCS http://www.istitutotumori.mi.it/istituto/cittadino/CascinaRosa.asp per imparare a mangiare meglio cose che fanno bene.

2) Nel frattempo trascino il mio povero ragazzo a fare la spesa al NaturaSì. Il bello è che poi con le cose che compro lì ogni tanto ci spignatto pure. Così è stato divertente vedere che compravo i semi di lino... per farci il gel per capelli :-D

3) Lo so che dovrei ma non pratico nessun tipo di sport dai primi anni di università quando una mia amica mi trascinava a correre su una pista ciclabile alle 6 del mattino (per cominciare bene la giornata!) Sarà il trauma... o no, è che sono una pigrona.

4) Sono in ansia per l'esito di un esame che ho dato a dicembre e il cui risultato si saprà... a giugno!

5) Ogni volta che vado in vacanza devo mangiare le cose del luogo. Mi pare giusto non cercare la pasta all'estero ma fondersi un pochino con la cultura del posto. Solo che qualche mese fa, in Germania, dopo una settimana di vacanza, ho mendicato dell'acqua, non ce la facevo più a bere solo birra ad ogni pasto!

6) Ho la fissa dei pennelli. Benchè li usi proprio per lo stretto indispensabile, più ne vedo, più ne vorrei. Chissà poi perchè...

7) Per fortuna prima di comprare una cosa ci devo pensare su almeno 10 volte. Anche solo per una scemenza da pochi euro, prima guardo e non compro, poi riguardo, poi rimugino su e alla fine mi decido. Forse! :-D

Questo premio va ad altri 15 blogger (ed è stata un'impresa sceglierne 15)