domenica 6 maggio 2012

Oli e impacchi per capelli: qualche dritta.

Nonostante i miei capelli subiscano impacchi di oli vari (come avete potuto vedere nel precedente post), nonostante siano corti, nonostante li lavi con shampi e balsami non aggressivi, hanno sempre la tendenza a 'svilpuppare' le doppie punte. Ma come è possibile? Cerco anche di stressarli il meno possibile, facendo la piega meno invasiva che posso. Boh! 
Comunque la differenza tra quando lavo i capelli facendo prima un impacco oleoso o meno la si nota subito. Anche quando faccio l'henné o l'impacco di amla la differenza si nota subito (dovrei farne più spesso!). 
Ho quasi finito il mio flacone di olio amla, l'ho utilizzato per un periodo veramente spesso, costantemente più volte la settimana. I capelli erano davvero più corposi e... più scuri! Più di una persona mi ha chiesto se non avessi per caso scurito i capelli (ed i miei sono già castano scuroo di loro). Che contenga principi attivi utili ad i capelli si nota usandolo con costanza, la chioma è veramente più corposa e nutrita, niente più capelli secchi e crespi. Non ho notato grandi proprietà anti-ingrigimento e l'unico difetto è l'odore per nulla buono. 
Per nutrire i capelli anche l'olio di semi di lino va benissimo. Oltretutto li lucida tantissimo. Anche quest'olio non ha un buonissimo odore, ma dati i benefici ci passiamo sopra :-) In questo periodo sto provando quello della saponaria e devo dire che è un prodotto molto valido. E' olio biologico, ottenuto da spremitura a freddo dei semi di lino senza solventi, è puro e non diluito con altri oli (come spesso capita di vedere nei prodotti per capelli). Aiuterà sicuramente a contrastare l'insorgere di nuove doppie punte e mantenere i capelli idratati (purtroppo gli shampi ecobio, saranno delicati ma hanno la tendenza - chi più chi meno - a seccarmi i capelli). 
L'olio di jojoba e l'olio di cocco sono altri due must-have per chi ama curare i capelli. L'olio di jojoba è una validissima alternativa a tutti quei trattamenti siliconici 'professionali' che costano un'enormità e impiastrano i capelli senza nutrirli (quindi da usare dopo il lavaggio, qualche goccia sulle punte), ma è ottimo anche come impacco preshampo. L'olio di cocco è un olio leggero che ammorbidisce e nutre i capelli in maniera veramente efficace. Un vero trattamento ristrutturante per capelli stressati. Io ho provato quello della tea natura al monoi tiaré che aveva un profumo buonissimo, e una volta finito ho preso quello che vedete nella foto nel barattolino bianco: olio di cocco di dadalindo. Sotto i 22 gradi circa diventa solido, quindi occhio all'aspetto che ha quando lo comprate, D'inverno dovrà essere solido, se non lo è vuol dire che non è puro! Non temete comunque gli sbalzi di temperatura perchè non irrancidisce facilmente. 
L'olio di sapote è l'ultimo arrivato nell'armadietto del bagno :-) Ha un profumo dolce buonissimo, mi piace quanto mi piaceva quello al monoi tiarè che pure trovavo da svenimento :-) Non è puro, nel senso che dentro ci sono altri oli ed estratti vegetali, tra cui l'olio di cartamo che comunque ha proprietà utili ai capelli, li ammorbidisce e li ristruttura. L'olio di sapote è tradizionalmente usato per stimolare la crescita dei capelli e per rallentarne la caduta; è molto utile per idratare i capelli secchi e per renderli docili al pettine. Ragione per cui appena finirò questo flacone comprerò l'olio di sapote puro (credo che lo vendano da aroma-zone). 
Ora veniamo all'applicazione di tutti questi oli. Raramente li picchietto sulle punte dopo averli lavati. Per lo più li uso soli o mescolati fra loro negli impacchi pre-shampo. Inumidisco i capelli, appico gli oli sulle lunghezze (metto solo l'olio amla su cuoio capelluto e non sempre, gli altri no, a meno che non abbia un qualche problema di irritazione e mi serva un lenitivo) li massaggio un pochino sulle chiocche e metto la cuffia da doccia. Li lascio in posa per il tempo che ho a disposizione (dai 10/15 minuti se devo uscire la mattina a diverse ore se faccio l'impacco la sera). Poi lavo i capelli con uno shampo ecobio. Molte volte non occorre neppure applicare un balsamo dopo: i capelli risultano comunque ben districati.
Voi fate gli impacchi preshampo? Quali oli usate? Vi spignattate gli impacchi da sole in casa?

2 commenti:

  1. Io avevo letto sul forum di promiseland che a lungo andare gli oli fanno l'effetto opposto e seccano i capelli però non ho mai provato.. Utilizzo da qualche mese la maschera ristrutturante di biofficina toscana che idrata e rende i capelli morbidissimi e belli lucenti, magari ti aiuta.. io non ho più doppie punte, non so se è per il passaggio al naturale in generale oppure se sono proprio questi prodotti che uso, tentar non nuoce! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la dritta, proverò così! E' da un po' che volevo comprare quella maschera :-)

      Elimina