mercoledì 21 novembre 2012

L'evoluzione dei rossetti: dai nude a piccoli tocchi di colore.

Provocata (si fa per dire XD) da un commento di Misato sotto il post sull'evoluzione dei rossetti dai trasparenti ai nude, che mi chiedeva come procedesse l'evoluzione appunto, vi faccio vedere a che punto del percorso sono arrivata. Mi sto abituando a vedermi con le labbra un pochino più colorate e - oltre ad essere più pratico rispetto a truccare gli occhi (anche se occorre parecchia più precisione) - la cosa non mi dispiace affatto. Ci sono colori che fino a pochi mesi (settimane?) fa non avrei mai neppure preso in considerazione.
Per fare queste prove chiaramente non  mi andava di spendere chissà quali cifre, quindi un po' li ho comprati in saldo e qualcuno l'ho preso, per così dire "in prestito" da mia madre XD
Eccovi qui la progressione:
Ve li elenco prima tutti, poi vi parlo delle mie impressioni:
1) Essence stay with me n. 01 my favorite milkshake;
2) L'oréal glam shine n. 106;
3) Essence cristalliced n. 01 + Kiko pencil lip gloss n. 16 (questi li uso insieme);
4) Kiko creamy lipstick n. 389;
5) Kiko shiny lip stick n. 168;
6) Madina pink addiction lipstick;
7) Madina lippencil n. 23;
8) Essence lip pencil n. 9 nude coral.
 Un particolare dei tre rossetti 4, 5 e 6
Ed il matitone gloss della Kiko
Eccovi gli swatches (sono proprio nell'ordine in cui li ho numerati):



Come vedete ci sono ancora dei nudi con appena un pochino di colore rispetto ai primi. Stavolta ho inserito anche qualche gloss.
Il primo è un pesca che conoscere tutte è di essence, stay with me n. 02 my favorite milkshake. Costa poco, dura meno, ma obiettivamente mi piace e posso ritoccarlo senza troppi problemi (senza starci troppo attenta col pericolo di sembrare un pagliaccio) nel corso della giornata;
Il secondo è un altro gloss ipeglitterato di un rosa corallo più intenso. E' della linea glamshime di L'oréal, il n. 106. Non fatevi ingannare dalle 6h scritte sulla confezione, dura meno di quello essence e costa sui 10 euro (fatevi due conti...). Il colore è effettivamente molto carino, dà molta luce al viso.
La terza è una combinazione di due prodotti che insieme tirano fuori il meglio di loro. E' quella che sto utilizzando di più al momento. Si tratta del matitone-gloss di Kiko, insieme al cristalliced di essence. La matita è rosa e glitterata ed il gloss semitrasparente con riflessi lilla di essence gli dona quella marcia in più. Insieme durano anche più che un gloss (mezza giornata, senza mangiare, senza problemi).
Il quarto è il colore shock di questa parte di percorso: è il creamy di Kiko di un color che non è ancora del tutto rosso (c'è ancora del rosa dentro) sul mattone. Non è del tutto matte, non ha glitter, brillantini ed è leggerissimamente satinato. Ecco questo per me già diventa un colore impegnativo da portare, anche se mi piace moltissimo. Non vi dico nulla sulla durata perché francamente non l'ho testato abbastanza per esprimere un parere.
Dopo questo breve excursus nel colore intenso, mi dovevo rifugiare in tonalità più "familiari" e così ecco apparire un simili-nude, appena più scuro per essere considerato un nudo vero e proprio, satinato: lo shiny lip di Kiko e per finire (questo è stato un regalo) un bel rosa barbie quasi glossato di Madina. Il rosa sulle labbra dona veramente tanta luce al viso. Con un blush adatto fa effetto "salute" senza per questo essere un colore "invadente", adatto ad essere portato sin dalla mattina. Mi piace!
Le due matite sono rosa (quella di Madina) ed una color arancio-corallo (di Essence).
Spero che questa parte di percorso vi piaccia. Alla prossima :-)


2 commenti: