lunedì 8 aprile 2013

Tag: i più spesso ovvero i cosmetici che uso di più.

Nuovo tag. Cioè vecchio tag che gira per i blog da un po'. Considerato che mi sono divertita a leggere i vostri più spesso, contribuisco anche io con  i miei, sia mai che possano essere di ispirazione a qualcuno! :-)
Per me è stato abbastanza semplice scegliere i prodotti che vi andrò a mostrare, perché, se per la skin care e per la hair care i prodotti cambiano spesso e mi piace variare, per i decorativi sono abbastanza conservatrice, nel senso che tendo a usare sempre le stesse cose se mi ci trovo bene.
Per me l'importante è cercare di avere una pelle in salute per il resto, a volte, esco anche senza mettere nulla sul viso, a parte la crema idratante :-)
Ma cominciamo.

Il fondotinta che uso più spesso è il lily lolo, nella colorazione porcelain.
E' il mio fondo, il mio colore e - a parte il travaso dall'originaria confezione ormai rotta in una jar nuova di Neve Cosmetics - non è più cambiato da quando l'ho provato la prima volta, nella lontana primavera del 2011.
Non è polveroso, non ha grande potere coprente ma si fonde bene con la pelle ed uniforma l'incarnato. L'ho usato sia da asciutto che mescolato ad una crema idratante in modo da farlo diventare una crema colorata.
In questo periodo, avendo cambiato crema idratante, lo uso solo da asciutto. Non so se è stato effetto della mia skin care invernale, ma ora come ora, non sottolinea neppure i pori. Lo stendo sempre col il kabuki di Neve Cosmetics. Dopo aver provato questo pennello, tutti gli altri che avevo per lo stesso scopo mi sono sembrati insulsi U_______U  
Sarei curiosa di provare altri fondi fluidi, ma non mi decido mai...alla fine resto sempre fedele al mio lily lolo.

Il correttore che uso più spesso è blondie di lily lolo.
Quando avevo grosse discromie su tutto il viso (rossori) usavo blush away, ora il blondie mi è sufficiente per coprire piccole macchie, imperfezioni e discromie. Lo applico con un pennello da sfumatura (proprio quelli da ombretto per intenderci) per essere più precisa perché se applicato in maniera grossolana o comunque meno precisa copre bene ma dona un'assolutamente antiestetica aria innaturale ed artefatta al viso. Brrrrrrrrrr
Ci copro anche le occhiaie sempre con lo stesso metodo. Va dosato, anzi centellinato.
Ha un finish completamente opaco e anche dopo parecchio tempo non tende ad infiltrarsi nelle pieghe della pelle. Neppure secca particolarmente. Per pelli chiare e chiarissime è super-consigliato.
Nella foto vedete più in alto il correttore e più in basso il fondotinta.

Il primer occhi che uso più spesso in realtà non è un primer. Mi spiego.
Uso spesso come base gli ombretti cremosi di essence, gli stay all day. Ho quasi tutti quelli vecchi e solo il rosa della nuova collezione (vedi foto successive) che in realtà non colora, è l'ombretto meno pigmentato che io abbia mai visto, sembra trasparente, ma almeno illumina e funziona abbastanza bene come base. Anche gli altri, che però sono iperpigmentati, sono ottimi a questo scopo.
Se mi serve qualcosa di completamente neutro invece, uso il primer di alverde.

La cipria che uso più spesso al momento è la matt di elemetal beauty: opacizza e fissa. Devo dire la verità? Anche se come prodotto non mi dispiace perché ifa il suo lavoro, mi ha anche un po' stufato e vorrei provare qualcosa di nuovo... Attendo offerte e soprattutto qualche idea :-)

L'ombretto che uso di più è espresso della elegantissimi di Neve Cosmetics. Lo uso sempre nella piega dell'occhio per dare definizione. Si sfuma bene ed è senz'altro meno impegnativo del nero. Lo suo in abbinamento con tutto (da fireworks o mezza estate della duocrhorme ai borgogna, ai colori più chiari), lo trovo versatile ed elegante. 

L'ombretto in crema (usato a tale scopo: vedi alla voce primer occhi) è steel the show di essence. E' si un marrone/grigio tortora freddo ma non matte, illumina e si sfuma bene, almeno finché non si asciuga. Con questi ombretti occorre essere svelti :-)


Dall'alto verso il basso: espresso, steel the show e for fairies.

La palette che uso di più in questo momento è la elegantissimi di Neve Cosmetics. Ha sia basi chiare che colori scuri, si possono creare trucchi naturali e molto sofisticati. Ma è molto utile anche in abbinamento ad altre palette o ad altri ombretti in genere. Ha vinto, anche se di poco la battaglia con la duocrhome.
Se invece devo portare in borsa una palettina, o devo stare via per uno/due giorni, allora non c'è nulla di meglio della over the taupe di essence. Perfetta per i piccoli ritocchi o se non si ha grande spazio a disposizione.

Il blush che uso più spesso al momento è blossom di funkie fresh E' un rosa talcato molto grazioso, ma... non so come spiegarlo, mi sembra un colore invernale. Ho da poco tirato fuori Soho di Neve Cosmetics. Speriamo che questa primavera si decida ad arrivare... 

Il prodotto da labbra che uso più spesso è il balsamo labbra alla fragola di lavera. Ho perennemente le labbra screpolate e il rossetto sarebbe antiestetico. Sopra appena un po' di gloss trasparente.

Sono curiosa di leggere i prodotti più usati da chi ancora non ha risposto a questo TAG, spero comunque che le mie impressioni possano esservi utili (leggo spesso che per esempio di lily lolo si fatichi a trovare recensioni... Beh io adoro questa marca, e se vi occorre una descrizione dettagliata di qualcosa che ho non esitate a chiedere ;-))

domenica 7 aprile 2013

Favoriti del momento per capelli.

Senza tanti fronzoli, cominciamo! Vi parlo di quattro prodotti che sto usando spesso in questo periodo.


il primo prodotto, ormai l'ho quasi finito e sono già in procinto di ricomprarlo, è il mio trattamento per capelli preferito e si tratta dell'olio di semi di lino biologico de la saponaria. Odore a parte (bleargh! meno male che almeno non è invadente) l'effetto sui capelli è fantastico: capelli nutriti, lucidi, vaporosi. Ve ne avevo parlato qui insieme a tutti gli altri oli per capelli che possedevo in quel momento e devo dire che ad ogni utilizzo si conferma essere un ottimo prodotto. Io ho scelto di utilizzare quello della saponaria perché ho la garanzia che sia puro, biologico e non addizionato ad altri oli, magari meno pregiati.
Quando lo utilizzo, dopo non serve nemmeno applicare il balsamo perché i capelli sono già perfettamente districati e dopo il lavaggio risultano davvero più corposi (per me che li ho sottilissimi un sollievo!).
Con quest'olio, quando ho più tempo, faccio un impacco di cui ho letto la ricetta sul sito della saponaria appunto. E' semplicissimo ma efficace: in pratica occorre unire un cucchiaino di olio di semi di lino, un cucchiaino di olio di jojoba e un cucchiaino di burro di karitè. Si scalda a bagno maria fin quando tutti gli ingredienti non si siano ben mescolati fra loro e si applica solo sulle lunghezze (per non ingrassare il cuoio capelluto). Per i capelli secchi è una vera manna e si fa con poca spesa e con ingredienti di facilissima reperibilità. Se avete i capelli secchi provate! Colgo l'occasione per ringraziare i ragazzi de "la saponaria" per i loro bei prodotti e per il loro sito ricco di spunti :-)
Il Burro di karité proviene da dadalindo: mi è costato pochissimo ma è granuloso e difficile da usare tal quale. Molto meglio utilizzarlo in una qualche preparazione cosmentica.
L'olio di jojoba invece proviene dall'erboristeria "il regno delle erbe", l'etichetta è diventata pressoché illegibile, ma l'olio è nuono e l'ho pagato sui 12 euro.

Anche il secondo prodotto di cui vi parlo è quasi finito e dovrò ricomprarlo... Anche se la mia tendenza a non affezionarmi troppo ai prodotti e a provarne sempre di nuovi l'ha sempre vinta. Si tratta di uno shampoo che ho acquistato sul giardino di Arianna, qui vedete il post dedicato all'acquisto e che ho usato costantemente per questi mesi: lo shampo BioLeaves con equiseto, coadiuvante contro la caduta dei capelli. Ovviamente non è che abbia constatato grandi proprietà anti-caduta, anche se però effettivamente ha ingredienti utili a tale scopo, come il peperoncino (capsicum) che dovrebbe stimolare la circolazione del sangue, il rosmarino, la salvia e il basilico; però è comunque un buono shampo ecobio: con poca quantità fa schiuma e lava bene i capelli senza aggredirli (diluitelo in una vecchia confezione vuota) non li lascia aggrovigliatissimi neppure senza usare un balsamo dopo e cosa che per me è essenziale toglie anche gli impacchi oleosi senza fare diecimila passate. A me è piaciuto abbastanza... I capelli rimangono puliti e leggeri. Forse, usato da solo o nella classica accoppiata shampo+balsamo, secca un pochino i capelli, ma considerato che sono pochi gli shampo dalle elevate prestazioni, ci si passa su. :-)
Eccovi l'inci:
Aqua, Salvia officinalis leaf water, Ammonium lauryl sulfate, Coco-glucoside, Glycerin, Oryza sativa bran extract, Saponaria officinalis leaf extract, Sodium chloride, Sodium cocoyl glutamate, Citric acid, Allium schoenoprasum extract, Sodium anisate, Sodium levulinate, Capsicum frutescens fruit extract, Equisetum arvense extract, Ocimum basilicum herb oil, Rosmarinus officinalis leaf oil, Daucus carota sativa root extract, Rosmarinus officinalis leaf extract, Limonene

Il prossimo prodotto è il gel d'aloe di bioearth, di cui vi avevo già parlato qui. Lo uso come leave-in quando mi ritrovo con  i capelli crespi o senza piega. Mi aiuta a sistemarli mentre li idrato e già questa è un'ottima cosa. I ricci diventano definiti ma nello stesso tempo rimangono leggeri e non si sporcano con i vari prodotti da fissaggio tradizionali, zeppi solo di silicone. Io mi ci sto trovando benissimo. Ma dei benefici del gel d'aloe sui capelli ve ne avevo già parlato qui, ho cambiato solamente la marca del prodotto, perché, rispetto a quello di equilibra, questo di bioearth mi piace molto di più anche per i capelli oltre che per il corpo: ha un profumo migliore e non fa effetto appiccicaticcio. Superpromossissimo e consigliatissimo. 

L'ultimo prodotto di cui vi parlo è una polvere che amo alla follia. Qui avevo cominciato a parlarvene e non credo sia un caso che sia uno di quei post nella top ten delle visualizzazioni. 

Avete capito che si tratta della polvere di amla. Inizio col dire che è descritta come potente antiossidante, ricchissima di vitamina C.
Il suo utilizzo costante, come vi avevo già detto in passato dovrebbe aiutare a rinforzare i follicoli piliferi e la crescita dei capelli. Io la uso spesso: anche in questo caso non è che abbia notato proprietà miracolose, nel senso che io ho l'alopecia e me la tengo, però questa polvere preziosa davvero rende la chioma voluminosa e lucidissima, rende i capelli morbidi morbidi, e definitissimi, senza traccia di crespo. 
Anche sul fronte doppie punte purtroppo non posso garantirvi risultati eccezionali, nel senso che purtroppo a me vengono anche se utilizzo oli, polveri e creme per gli impacchi e cerco di curarli il meglio che posso non stressandoli con lunghe stirature con piastra e phon. 
Quello che so è che la polvere, se i capelli sono ben puliti (non sporcati dal silicone per intenderci), si fissa sui capelli rendendoli più corposi (e questo è verissimo, nel senso che è proprio visibile). Questo fa apparire davvero i capelli più belli e sani, definiti ed idratati, senza traccia di crespo. Io amo questa polvere e non posso più farne a meno.
Per quel che riguarda l'applicazione direi che potete dare sfogo alla fantasia: potete addizionarla all'henné oppure usarla da sola, potete aggiungerla come ingrediente base per un impacco che preveda balsami e creme o oli oppure nel modo più semplice mescolata solo con acqua calda, lasciata risposare per un paio d'ore per poi applicarla sui capelli e sul cuoio capelluto. Si deve lasciare in posa almeno 15 minuti, ma potete tenerla anche più a lungo, per poi risciacquarla via con della semplice acqua. Risultato strepitoso. Fidatevi.

sabato 6 aprile 2013

Vivi verde Coop - Crema viso nutriente protettiva



Questa sera vorrei parlarvi della crema viso nutriente e protettiva di vivi verde coop che ho acquistato un po' di tempo fa (vi ricordate? Ve ne avevo parlato qui) ma con cui mi sono trovata bene solo parzialmente, ma solo ed esclusivamente per colpa mia, nel senso che forse non avrei dovuto prendere una crema così tanto nutriente.
Come già saprete, la vivi verde è la linea low cost ad inci verde, bioecologica, a marchio coop che prevede oltre ai cosmetici anche  alimentari ed altri prodotti.
Considerato il costo abbordabile e le recensioni entusiastiche lette in rete e relative a questi prodotti, ho deciso di provare ad acquistare anche una crema per il viso, con il burro corpo e il burro cacao, dopo il detergente per il viso e il tonico.
L'ho acquistata a dicembre, freddo pieno, pelle secca, secchissima in alcune zone (tra cui la base del naso) e molto sensibile agli sbalzi termici, quindi mi sono indirizzata verso la crema  per pelli secche e delicate.
Prima di recensirvi la crema in sé, spreco due parole sulla confezione: l'unica nota negativa è che è contenuta in una scatola di cartone che avrebbero potuto evitare (il doppio imballo a che serve?), per il resto il flacone è bellissimo. E' di quelli a pompetta che erogano solo la quantità di prodotto desiderata, così la crema non viene mai a contatto con le nostre mani e rimane protetta dagli agenti esterni. Molto pratico e ben studiato.
Venendo alla crema occorre dire subito che è bianca (non contiene coloranti) e ricca, ricchissima: si sente proprio che è formulata per nutrire le pelli secche e asfittiche. Ne va usata pochissima, una piccola dose è sufficiente per tutto il viso. E' talmente nutriente che sulla mia pelle, nonostante le temperature glaciali di questo inverno, è risultata anche troppo pesante: se non centellinata ci mette una vita ad assorbirsi (anche se non fa scia bianca) e questo non la rende ideale come crema viso - base per il trucco.
Mi è tornata utilissima in particolari circostanze in cui il freddo mi aveva letteralmente lacerato la pelle: è davvero protettiva, nel senso di 'schermante': quando la si applica sulla pelle irritata e tesa si prova un immediato sollievo. Calma e lenisce la pelle stressata dagli agenti esterni (merito della calendula presumo!). Per questa sua caratteristica l'ho apprezzata molto.
Ma per il resto, cioè per tutti i giorni, con temperature 'normali' devo utilizzarla come crema notte, tagliata con il gel d'aloe perché per il viso, ora, è veramente troppo troppo corposa, lascia la pelle untissima. 
La utilizzo ancora per le mie mani che sono perennemente secche e screpolate (ma perché poi?! Boh!).
Non avrei detto fosse tanto grassoccia per via della glicerina in seconda posizione (anche se poi seguono vari olietti e burro di karitè), invece mi ha colpito perché è veramente nutriente e protettiva.
Ottima crema per l'inverno se avete la pelle secca o molto secca. Assolutamente sconsigliata per le pelli grasse o anche solo miste. Ha un profumo leggero leggero che svanisce in fretta.
La mia confezione reca un pao di 6 mesi e una data di scadenza (10/2014).
La quantità è 50 ml (quindi è molto prodotto per un piccolo prezzo!)
Ovviamente non contiene silicone, paraffina, mineral oil: l'inci parla da sé, tutto verde!
AQUA (solvente) GLYCERIN (denaturante / umettante / solvente) CAPRYLIC/CAPRIC TRIGLYCERIDE (emolliente / solvente) CETEARYL ALCOHOL (emolliente / emulsionante / stabilizzante emulsioni / opacizzante / viscosizzante) BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER (condizionante cutaneo / additivo reologico) HELIANTHUS ANNUUS HYBRID OIL (emolliente) SQUALANE (emolliente) MYRISTYL ALCOHOL (emolliente / stabilizzante emulsioni / viscosizzante) MYRISTYL MYRISTATE (emolliente / opacizzante / condizionante cutaneo) SIMMONDSIA CHINENSIS SEED OIL (emolliente) TOCOPHERYL ACETATE (antiossidante) CALENDULA OFFICINALIS FLOWER EXTRACT (emolliente) EQUISETUM ARVENSE EXTRACT (vegetale) GLYCYRRHIZA GLABRA ROOT EXTRACT (vegetale) LEONTOPODIUM ALPINUM EXTRACT (condizionante cutaneo) ROSA CANINA FRUIT EXTRACT (vegetale / emolliente) CAMELLIA SINENSIS LEAF EXTRACT (antimicrobico / antiossidante / astringente / emolliente / umettante / coprente / igiene orale / condizionante cutaneo / protettivo cutaneo / tonico / assorbente UV) CALCIUM ALGINATE (viscosizzante) CETEARYL GLUCOSIDE (emulsionante) MYRISTYL GLUCOSIDE (detergente) MICROCRYSTALLINE CELLULOSE (assorbente / stabilizzante emulsioni / opacizzante / viscosizzante) XANTHAM GUM (legante / stabilizzante emulsioni / viscosizzante) PARFUM CAPRYLYL GLYCOL (emolliente / umettante) CAPRYLHYDROXAMIC ACID (chelante)