domenica 15 giugno 2014

[BeBio#2] Fuori la faccia!

Eccoci arrivati al secondo appuntamento con la rubrica BeBio ideata da Miss Haul. Se non sapete di cosa sto parlando cliccate qui, se invece la conoscete, questo è il mio contributo.
Oggi si parla di prodotti per la pulizia del viso ovvero: 
Inizio col dire che tendo a non stressare la pelle con trattamenti continui. 
Certo la detergo a fondo, ma con maschere e peeling/scrub ci vado davvero piano e giusto quando vedo punti neri o impurità che di solito non ho. Per la detersione quotidiana utilizzo il gel detergente rinfrescante di viviverde coop o quello al mirtillo di segreti di natura e l'idrolato di lavanda che ho già mostrato nel primo episodio di questa rubrica (se ve lo siete persi, potete cliccare qui).

Mentre questi sono tutti gli altri prodotti:

Dunque, andiamo con ordine.
Step n. 1: lo scrub.
Questo step non è così tanto frequente nella mia routine perché non voglio stressare troppo la pelle. A questo scopo utilizzo il peeling di Erboristica di Athena's
E' una vera e propria crema, piuttosto grassa, con dei micro granuli di diverse dimensioni di albicocca e olivo, da stendere sul viso. Io insisto meno sulle guance e più sul naso e sul mento ovvero dove si accumulano gli odiati punti neri. Considerata la consistenza ricca lascia la pelle bella liscia e morbida. Considerata la quantità che uso, mi durerà una vita!

Step n. 2: le maschere.
Anche questo step non è frequentissimo, diciamo che lo faccio quando ne sento la necessità o quando mi devo preparare per qualche occasione speciale.
Al momento ho a disposizione queste erbe, che uso anche per i capelli e l'argilla ghassoul che ho appena acquistato da Cuccioli d'uomo. Le mescolo insieme con acqua calda, le applico e rimuovo poi con acqua tiepida. La pelle risulta pulita e senza punti neri. La grana della pelle sembra più compatta (vorrei dirvi che restringono i pori, ma  ahimé non  lo dirò... :-P). Adoro in particolar modo l'amla.

Spreco ancora due minuti per la fase della detersione vera e propria: Step n. 3.
Se il periodo per la pelle è particolarmente difficile, insieme all'idrolato di lavanda di cui vi ho già parlato sopra, utilizzo un'acqua floreale di rosmarino che riattiva la circolazione ed ha proprietà astringenti e purificanti. Questo a dire la verità lo uso anche per i capelli XD

Step n. 4: l'idratazione.
Dopo aver deterso la pelle ed aver ristabilito il giusto ph con il tonico è importante idratarla.
Nella mia routine non manca mai un siero, specialmente se contiene acido ialuronico. Fino a quando non l'ho terminato ho usato lo ialuron plus di bottega verde, ma da settimana prossima utilizzerò i sieri di biofficina toscana alternandoli secondo le necessità della pelle del viso (sono abbastanza disperata per quel che riguarda le discromie e i rossori in questo periodo e spero davvero mi possano aiutare). Dopo il siero una crema idratante. Ho ancora uno zic della retinolo bioplus (e se la ritrovo a 4,99 euro la ricompro perché si è davvero comportata bene, ma purtroppo è inadatta al periodo estivo) ed ho comprato la crema idratante protettiva di viviverde. In realtà sto meditando l'acquisto della crema di Iliana alla carota (che dovrebbe avere proprietà protettive).

Step n. 5: la protezione solare e le labbra!

Io non posso fare a meno di proteggere la pelle del viso dal sole nemmeno se sto in città (figuariamo al mare!). Ho però bisogno di una crema performante, per cui ho optato per bioderma, photoderm spot 50+, specifica contro le macchie solari. Non è assolutamente ecobio, però ho voluto inserirla lo stesso in questa rubrica perché i solari sono un genere di cosmetico a parte: secondo me andrebbero inseriti tra i presidi medici, e dovrebbero essere detraibili con le spese mediche perché proteggersi dal sole non è certo uno scherzo e non si può scegliere se farlo o meno. 
Nell'inci c'è di tutto anche del silicone che aiuta la spalmabilità, ed il prodotto in sé era anche ben recensito sul forum di Lola. 
L'ho usata nel 2012 (qui per i favoriti di quell'estate) e nel 2013, ora è agli sgoccioli anche questa confezione e vorrei qualche consiglio da voi per l'acquisto di una crema solare di pari protezione ecobio che sia PERFORMANTE (ovvero che non sia pensante e da usarsi tutti i giorni senza problemi anche in città senza dover stare a spalmare per delle ore e senza scie bianche).  
Per la cura delle labbra, invece, non ho difficoltà XD Solo l'imbarazzo della scelta. Ci tengo tantissimo perché sono molto delicate e perennemente screpolate, per cui scelgo solo il meglio dell'ecobio. Il balsamo di biofficna toscana lo uso in genere sotto i rossetti, mentre gli altri burrocacao sono sempre sia in borsa per ogni necessità, sia sul comodino, per idratare le labbra prima di andare a letto.

E questo direi che è tutto. Ci vediamo domenica prossima con la prossima puntata di BeBio!

4 commenti:

  1. I sieri Biofficina saranno il mio prossimo acquisto.

    RispondiElimina
  2. Hanno fatto un colpaccio con questi sieri in base acquosa!

    RispondiElimina
  3. Utilizzo le erbe tendenzialmente per i capelli. E' un pregiudizio, una discriminazione ecco! Mi sa che devo provare anche ad utilizzarle sul viso ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma a dire la verità anche io le compro principalmente per quello! Poi però quando le hai e vedi che puoi sperimentare... XD

      Elimina