martedì 26 agosto 2014

Il beauty delle vacanze: [3] il viso e labbra


A vacanza ormai terminata, vi faccio vedere cosa ho portato per la cura del viso in questa pazza pazza estate!
Iniziando dalla detersione vedere il sempreverde gel detergente viso di viviverde coop: di questo prodotto vi ho parlato diffusamente in molti post, dato che è stato presente nei preferiti del periodo estivo e nella rubrica bebio. Qui potete trovare le mie impressioni che vengono riconfermate ogni volta: prodotto freschissimo ottimo per il periodo caldo (semmai dalle vostre parti sia estate) che non aggredisce la pelle, ma la deterge delicatamente. Quando la pelle dopo averla lavata non tira io sono felice. E questo prodotto mi rende tale :-)

Anche l'idrolato intelligente, ovvero quella alla lavanda, è must have del periodo. Ve ne ho parlato molto e riconfermo le impressioni superpositive. In questo periodo lo metto anche in un flacone con spruzzino e lo vaporizzo sul corpo prima di mettere la crema idratante. Purtroppo con questo clima strambo non sono stata capace di idratare la pelle a dovere e tornerò a casa in stile pitone. Umano.

Ho portato la maschera all'argilla di Cattier presa poco prima di partire da "Il giardino di Arianna". Qui potete leggere l'haul. Senza anticipare nulla in vista della review che farò a breve vi dico solo che l'inci è ottimo e rende la pelle bellissima. Non ce l'ho da tantissimo, ma ho constatato il suo effetto purificante: non è aggressiva ma pulisce bene (anche nella zona del naso, i punti neri spariscono!), ma lascia un viso morbido e liscio come non me lo ricordavo da tempo. Consigliatissima. Ha contribuito molto, nell'ambito della routine viso, a normalizzare la pelle. Come sapete se seguite questo spazio, ultimamente la mia pelle risultava problematica, con rossori ed imperfezioni. Al termine dell'estate posso dire che la situazione è quasi rientrata anche grazie a questo prodotto, anche se un ruolo principe lo hanno avuto i sieri di Biofficina Toscana. Li ho portati dietro tutti e tre, sento di non potermene più separare.
Li alterno a seconda delle necessità della pelle: in genere al mattino mescolo il riequilibrante e il purificante e la sera applico quello antiossidante, ma la routine può cambiare in caso di problematicità o esigenze specifiche. Anche di questi scriverò una review e mi sforzerò di essere il più dettagliata possibile quindi adesso accenno solo che considerato l'inci, per questi sono prodotti veramente innovativi e performanti. Ci vuole un pochino di tempo ma i risultati e le differenze tra prima e dopo si possono apprezzare anche solo visivamente: in questo momento sto uscendo di casa completamente struccata (completamente, anche senza base) senza soffrire di alcun disagio. Prima dell'estate, senza bb cream e cipria non mettevo naso fuori dalla porta di casa.

L'ultimo prodotto per il viso è la crema Iliana protettiva alla carota: ha un bel tocco asciutto e si assorbe subito anche se si può definire una crema piuttosto corposa (più che altro la definirei cerosa). A temperature più rigide non farà disidratare la pelle, per ora l'ho usata secondo necessità, quindi non tutti i giorni (ma per esempio in caso di vento). Mi sta piacendo veramente molto, ma per una review dovrò aspettare di usarla quotidianamente.

Per la cura delle labbra la crema riparatrice biofficina toscana e aura di Tea Natura sono stati prodotti chiave: nonostante il tempo pazzo non ho le labbra screpolate! Di entrambi avevo già parlato qui e confermo che la crema riparatrice labbra di biofficina toscana è un prodotto non sovrapponibile a niente che io conosca, unico! Aura rimane, invece, il mio balsamo labbra preferito. Quando lo comprai da Il Trucco, il negozietto di Ancona che tanto adoro, Elisabetta, la titolare me lo disse che era tipo il prodotto più venduto dello store: effettivamente è portentoso, unisce la protezione delle labbra alla golosità del cioccolato. Per me sarà impossibile non comprarne un'altra confezione al termine di questa!

Devo dire che, per questa estate, al viso è andata meglio che al corpo: la pelle è normalizzata, liscia e senza imperfezioni evidenti, come detto esco senza trucco. Quella del corpo invece è un disastro: ho beccato a giorni alterni vento forte, nubifragi, sole e la crema corpo di biofficina toscana non ha evitato l'effetto rettile che mi porterò a casa. Ho la pelle delle gambe che tira da matti e i piedi a pezzi. Ma questa è tutta un'altra storia, che vi racconterò in un altro post.

4 commenti:

  1. Hai portato tutti e 3 i sieri :D bella questa abitudine di alternarli all'occorrenza.

    RispondiElimina
  2. Facendo così mi trovo bene: nei primi tempi ho usato prevalentemente il riequilibrante per normalizzare la pelle, ma addizionando anche il purificante secondo necessità perché avevo un sacco di imperfezioni (mai avute prima! D: ). Però un surplus di idratazione ora mi ci vuole ed uso quello antiossidante. Li trovo fantastici tutti e tre questi a base d'acqua!

    RispondiElimina
  3. Sto sentendo cose ottime su quei sieri... mi viene la curiosità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando sono usciti, io mi sono un po' buttata nel senso che non sapevo che resa avrebbero avuto, ma allo stesso tempo ero talmente disperata e avevo provato tutto quel che potevo provare che li ho presi tipo "ultima chance". Sono stata fortunata: la situazione viso è migliorata e penso che da questi sieri non mi separerò più!

      Elimina