domenica 10 agosto 2014

Il beauty delle vacanze: [parte 2] i capelli

Questo è quanto ho portato per la cura dei capelli.
Shampoo e balsamo Omia all'olio di macadamia. Li sto provando da poco ma mi sono piaciuti nettamente di più rispetto ai loro fratellini che ho lasciato a casa. Lo shampoo lava bene ma mi serve ancora qualche lavaggio per capire se secca o meno i capelli, mentre la maschera mi ha sorpresa: è molto molto più densa rispetto alle sorelline all'aloe e ai semi di lino, è quasi solida, compatta. Mi ha ricordato l'impacco all'olio di sapote dei Provenzali o linissimo di fitocose per intenderci, ma senza lo stesso effetto di capelli appesantiti. Anche di questa darò qualche indicazione in più a fine mese, ma per ora mi sta piacendo un sacco: districa bene, sembra davvero nutrire i capelli senza appesantirli. Prime impressioni superpositive!
Alterno lo shampoo Omia con lo shampoo doccia all'argilla ghassoul di Tea natura che ormai porto ovunque, non me ne separo più.
Ultimo prodotto è la lozione ricci morbidi di Biofficina Toscana.
Ho lasciato a casa quella anti-crespo perché su di me proprio non funzionava ed ho preferito portare solo questa nei cui confronti invece nutro amore amore amore.
La applico sui capelli tamponati, poi pettino con la tangle teezer e lascio i capelli asciugare all'aria. In questo modo ottengo onde morbide e definite senza fare la piega (non ho intenzione di usare il phon, non l'ho neppure portato con me!)
Nota di merito anche per la tangle teezer che sto portando in spiaggia: pettinare i capelli dopo il bagno, quando sono impiastrati di sale e salsedine non è più un incubo! Torno a casa con i capelli in aria, improponibili, ma almeno sono districati, senza nodi ed è più semplice lavarli. Anche il mio fidanzato che si lamenta sempre di come i pettini spezzino i capelli la sta usando con gran soddisfazione. 
Mi sono sforzata di portare l'indispensabile, quindi niente dopo balsamo all'aceto, niente, impacchi, oli ed erbette, ma mi ritengo comunque soddisfatta: ho capelli leggeri e puliti con pochi passaggi. Per questo mese i miei capelli si prendono una pausa da qualsiasi altro trattamento.

2 commenti:

  1. Beata te che puoi permetterti di non usare il phon :( io appena smetto di lavare i capelli devo sbrigarmi ad asciugarli. Ho una cervicale tremenda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh :-/ brutta cosa la cervicale. Io se uso il phon d'estate mi riduco a dover fare un'altra doccia XD No davvero, già non lo uso con piacere d'inverno figuriamoci con temperature prossime o oltre i 30 gradi :v

      Elimina