sabato 3 gennaio 2015

Prodotti top 2014 Skin care / hair care.

Un anno si è concluso, un altro è cominciato... Insomma è tempo di bilanci anche in campo cosmetico.
E' mia intenzione includere nella "lista" che seguirà, i prodotti che ho scoperto e/o amato di più in questo anno appena passato e quelli che mi hanno stupito di più. Cercherò di farlo in maniera ordinata organizzando tutti i prodotti per categoria e cercando di citare solo l'essenziale. Citerò anche qualche prodotto che benché valido non mi sento si inserire fra i top per varie ragioni.
Partiamo?

Inizio dai capelli.
Ripercorrendo quest'anno, le novità in campo ecobiologico dedicate alla chioma sono state tante ed interessanti e tutte targate Biofficina Toscana. Amo Biofficina Toscana. La amavo prima, ma dopo che hanno tirato fuori questi nuovi prodotti dedicati allo stylist la amo ancora di più. La novità in assoluto che mi ha più colpita e che sto utilizzando quasi quotidianamente è la lozione ricci morbidi.

Ne avevo scritto una review che potete leggere qui.
Non avevo mai trovato un prodotto per la messa in piega che non sporcasse i capelli. Anche dal parrucchiere (specie dal parrucchiere!) dopo l'applicazione di gel, lacche varie, oli, fialette, cere, creme e cremine spacciate per miracolose, mi ritrovavo coi capelli appena lavati... già sporchi, o rigidi come uno stoccafisso che si spezzavano al mimino urto. Con la lozione ricci morbidi ho trovato la pace dei sensi. I capelli rimangono leggeri ma ordinati, con onde definite e senza crespo. E' un mai più senza.
Questo è senza dubbio il prodotto novità che più mi ha colpito in tutto il 2014.
Quest'anno poi ho scoperto le erbe curative delle erbe di janas e benché mi siano piaciute parecchio non mi sento di includerle in questa lista: con l'amla di khadi e con l'olio all'amla di khadì (scoperti addirittura nel 2011) ho avuto risultati un po' più evidenti (= notati anche da altri).
Non cito nemmeno le varie erbe tintorie benché colorino benissimo: ho notato che stressano comunque la chioma (il risciacquo è un trauma!) e onestamente sono ancora alla ricerca di una soluzione valida che colori senza rovinare o stressare i miei pochi capelli.
Fra i prodotti a risciacquo una menzione d'onore va fatta certamente alla maschera all'olio di macadamia di Omia. Anche di questa credo di avervi parlato allo sfinimento (qui la review): mi è piaciuto tantissimo e credo sia il prodotto dal miglior rapporto qualità/prezzo che abbia provato: sul mercato esistono balsami altrettanto validi e funzionali ma non per quattro euro!

Niente shampoo benché ne abbia provati di validissimi (Omia alla macadamia in primis, antos per capelli secchi in secundis) credo di non aver trovato ancora l'optimum (ma magari non esiste!) e non finisce il list nemmeno l'aceto da risciacquo al lampone di Yves Rocher benché mi sia piaciuto proprio tanto, perché è un prodotto facilmente sostituibile anche con in faidate.

Passiamo al viso ma la sostanza non cambia: troviamo ancora Biofficina Toscana, questa volta coi suoi sieri viso a base acquosa

Non riesco a scegliere uno dei tre, quindi in questa lista ci finiscono tutti, ognuno con le sue caratteristiche e peculiarità. Ne avevo giù scritto sul blog (qui) e credo che anche di questi difficilmente potrò farne a meno. Posso cambiare crema viso, ma il siero sotto la crema per me è essenziale!
Con (mia) grande sorpresa devo citare in questa lista un brand sardo non molto conosciuto per il momento ma che, secondo me, merita veramente: Iliana. Della loro crema protettiva alla carota non ho ancora scritto sul blog, ma devo rimediare. Intanto viene inserita qui come migliore crema invernale che abbia mai provato sin ora: mantiene l'ottimale idratazione della pelle anche in condizioni estreme. L'ho dimenticata per qualche giorno ed ho combinato il disastro, mentre messa con costanza, stesa uniformemente in dosi non eccessive, anche in condizioni climatiche avverse (freddo glaciale e vento tagliafaccia) mantiene la pelle del viso morbida e vellutata.

La maschera all'argilla rosa di Cattier, benché non sia un prodotto di utilizzo quotidiano, è stata una rivelazione: non secca nemmeno la pelle più sensibile, ma allo stesso tempo pulisce a fondo.

Tra i prodotti viso inserisco anche alcuni balsami per le labbra. Quest'anno ho fatto il pieno di burro cacao, per tutti i gusti, e ne ho trovati di molto buoni: in primis lo sweet berry pie del giardino di Arianna realizzato in collaborazione con fleur de lune, ultimo arrivato in casa mia ma mi ha già stupito e conquistato per il profumo dolce e irresistibile di torta. Ha una formulazione tradizionale che comprende olio di mandorle dolci, burro di cacao e olio di cocco che lo rende emolliente ed idratante per le labbra. Io poi adoro le profumazioni dolci e questo lo mangerei. Aspettatevi una recensione al più presto!

Il crazy rumors al pistachio idem, adoro anche lui per il profumo che mi spinge a rimetterlo spesso. Ha anche una formulazione interessante con olio di macadamia, olio di oliva e burro di karité. 
Sono entrambi ottimi prodotti, ma se dovessi scegliere il balsamo labbra che mi ha più colpito, sceglierei il il burro cacao arancia e zenzero del Dr. Bronner per via della formulazione (olio di avocado, olio di jojoba, olio di canapa tra le altre cose) più che per il profumo (che è più "tradizionale" rispetto ai balsami citati prima) e per la sensazione "fondente" che dà al momento dell'applicazione sulle labbra che nessun altro riesce a dare.
Non cito Aura di Tea Natura non perché non mi piaccia, anzi è ancora fra i miei favoriti di sempre ma solo per la scomodità di averlo nella jar invece che nel bullet. Da portare in giro è scomodo e anti-igienico, ma se avete le labbra distrutte siate certe che ve le riparerà in men che non si dica.


Passiamo al corpo e troviamo ancora una volta il Dr. Bronner ed in particolare il suo sapone magico 18 in 1. Questo è senza dubbio il prodotto preferito del mio fidanzato che mi ha intimato di procurargliene un'altra confezione al più presto perché quella in bagno sta per terminare. Ve ne avevo già parlato qui e lo eleggo senza dubbio a prodotto più versatile mai provato. Ha anche un ottimo profumo (mandorle) che non credo cambierò al prossimo ordine... Altro mai più senza! 

Altro prodotto multiuso per il corpo che entra di diritto in questa lista è lo shampoo doccia all'argilla ghassoul di Tea natura. L'ho amato e qui ne capirete il perché e lo ricomprerò al più presto!
Ultimo ma solo per il prezzo elevato è un prodotto di Biofficina Toscana che, come brand, entra in tutte le categorie di questa lista! Sto parlando del balsamo corpo detergente al miele di cui vi avevo già parlato qui e di cui non faccio grandi scorte perché costa la bellezza di 9 euro a confezione. Non che siano immeritati, ben inteso, solo che non sempre se ne può sostenere la spesa. Ma avesse un costo inferiore credo userei solo lui per via della delicatezza con cui lava e dell'idratazione che lascia.

Non cito nessuna crema corpo perché sono in continua ricerca di quella perfetta per me (se esiste...).

Questi erano i miei prodotti top del 2014 per pelle e capelli. Più in là stilerò anche i prodotti da make up. Abbiamo qualche prodotto in comune?

14 commenti:

  1. Anche io mi sono trovata benissimo con la Lozione ricci morbidi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 uno dei miei prodotti preferiti <3

      Elimina
  2. La lozione ricci morbidi vorrei provarla, ho delle onde poco definite, magari mi aiuterebbe :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me ha aiutato tanto ad avere dei capelli dall'aspetto almeno decente. Se decidi di provarla fammi sapere come ti ci trovi!

      Elimina
  3. Ho anche io la Maschera all'argilla rosa Cattier: davvero ottima, pelle pulita, più uniforme ma non irritata. Io ho il balsamo Fleur de lune alla violetta: odore (e sapore) fantastico ma non idrata molto, troppo "olioso", non lo ricomprerei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, il fleur de lune ha una formulazione un po' "vecchio stile" con l'olio di mandorle, l'olio di cocco e il burro di karité. A me piace perché, in questo periodo specialmente, con tutti quegli oli e burri è come se "isolasse" le labbra (specie dal vento!)

      Elimina
  4. Mary abbiamo un bel po' di prodotti in comune... di Ilania non ho mai provato nulla, devo rimediare :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Iliana merita davvero, non mi capacito di quanto sia poco conosciuta. Merito al Giardino di Arianna per averla messa fra le referenze!

      Elimina
  5. a me la crema ricci morbidi, ma anche quella ricci definiti fa una pippa! sono stati due prodotti veramente deludenti :-/
    io sto usando il siero viso riequilibrante, ma se dovessi scrivere una recensione credo scriverei solo boh XD
    invece il burrocacao fleur de lune non mi è piaciuto per nulla, troppo troppo oleoso!

    La crema protettiva alla carota invece, mi ispira da morire. Ho trovato la pace dei sensi con quella all'ippocastano di fitocose, ma questa me la segna per il prossimo anno! Sai se si trova in qualche e commerce?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io con le creme Fitocose non mi trovavo! Andavo d'accordo solo con gli jalus o i gel (tipo il ruscogel per intenderci), ma le creme per me (che ho la pelle secca!) erano troppo pesanti, dopo un po' trasudavano via, così benché fosse un brand che mi piaceva ho cominciato a cercare altrove. Ma loro sono stati forse la mia prima scoperta ecobio. Cmq ho comprato Iliana dal Giardino di Arianna :-) hanno anche un sito aziendale ma conviene meno rispetto al giardino di Arianna se non altro per le spedizioni! Mi spiace che tutti gli altri prodotti siano stati per te deludenti. Devo supporre che se a me la lozione non li sporca ma li mantiene in piega, chi ha capelli più grossi (o anche in maggiore quantità) rispetto ai miei farà fatica a "sentirla". Per il burro cacao, niente, per me in questo periodo vanno bene solo cose corposette, le mie labbra si disidratano alla velocità della luce (maledetto vento!) se non ci metto su qualcosa che isola per bene, me le ritrovo distrutte.

      Elimina
  6. I nuovi prodotti per capelli di Biofficina hanno catturato anche me. Con l'inserimento di queste linee mi hanno resa felice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' difficile trovare prodotti per lo stylist ecobio e che non contengano alcool (come Sante per intenderci). Solo che l'alcool alla lunga destruttura i capelli. I miei già sono quelli che sono causa alopecia, figuriamoci se poi ci metto sopra un solvente. Dire che mi hanno resa contenta è poco. ;-)

      Elimina
  7. Quanti bei prodotti! Io amo la lozione ricci di biofficina, lascia i capelli morbidi e per niente appiccicati! Amo molto anche il siero purificante e vorrei provarne un altro un po'piú nutriente per l'inverno. Bel post! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! credo che il siero antiossidante faccia al caso tuo ;-)

      Elimina