mercoledì 25 novembre 2015

Sezione Aurea Cosmetics - Tati crema divina

Oggi vorrei parlarvi di un prodotto rivelazione. 
E' ancora presto per tirare le somme del 2015 ma credo proprio che la crema divina Tati di Sezione Aurea Cosmetics sarà sul podio dei prodotti top dell'anno, come lo scorso ci finì la lozione ricci morbidi di Biofficina Toscana.

Sono immensamente felice che ci sia una ricerca in termini di formulazioni e funzionalità dei prodotti per capelli: fino a qualche anno fa non c'era tutta questa scelta e per chi voleva o aveva la necessità di utilizzare un prodotto leave in o per lo styling le strade da percorrere erano solo i cristalli liquidi (siliconi puri), cere, lacche, gel e oli per capelli dall'inci discutibile.
Fin da quando non sapevo cosa fosse un inci però, capivo che questo genere di prodotti, pur avendo necessità di disciplinare i capelli, non facevano al caso mio: io ho i capelli sottilissimi e crespi ma applicando i cristalli liquidi o qualunque altro prodotto leave in, pur lavandoli tutti i giorni apparivano unti, spenti, sporchi.
Era un incubo perché non mettendo nulla sembravo uno spaventapasseri spennacchiato, ma mettendo oli, siliconi, gel o spume di qualsiasi tipo mi ritrovano con capelli da rilavare immediatamente.
Pian piano ho preso consapevolezza di quanto fosse comunque importante - a monte - la detersione dei capelli e, informandomi e sperimentando, ho appreso cos'è un inci e quali ingredienti potessero fare al caso mio e quali no. Passando al bio ed eliminando siliconi e petrolati dalla mia routine però, il problema dello styling non è scomparso del tutto: non usando più shampoo a base siliconica i capelli appaiono anche meno disciplinati di prima. Il fatto che poi spesso debba mettere delle lozioni prescritte dalla dermatologa non fa che aggravare la situazione: devo lavarli spesso e i medicamenti sono sempre a base alcolica (e l'alcool sui capelli non fa affatto bene, li destruttura). 
Finalmente in questi anni le case cosmetiche hanno cominciato a formulare prodotti per lo styling o per leave in con ottimo inci. Fin ora, tra questi, c'era solo un prodotto funzionale per i miei capelli disastrati ma quest'anno sul mercato è comparsa la crema divina Tati di Sezione Aurea Cosmetics. 



Vediamo come viene presentata dall'azienda:
La Crema Divina “Tati” è un trattamento senza risciacquo anti crespo e specifico per il Leave-In dei capelli mossi o ricci. “Tati” penetra delicatamente il cuore dei capelli per proteggerli, ristrutturarli e strutturarli in onde morbide e setose. Formulata con Gel d’Aloe e Burro edi Karitè biologici, Olii pregiati di Mandorle Dolci, Enotera e Nocciolo di Albicocca in sintonia con Estratti biologici funzionali, protegge e modella le lunghezze e previene la formazione delle doppie punte. La sua essenza di crema senza risciacquo rende “Tati” particolarmente indicata per tecniche di Curl-Styling come Fitagem, Plopping e Bantu Knots.
Ed ecco l'inci: 
Aqua, Aloe barbadensis leaf juice*, Cetearyl alcohol, Distearoyethyl dimonium chloride, Prunus amygdalus dulcis oil*, Caprylic/capric triglyceride, Glycerin, Butyrospermum parkii butter*, Soy lecitin, Panthenol, Tetrasodium glutamate diacetate, Rosmarinus officinalis leaf extract*, Chamomilla recutica flower extract*, Parfum (ipo), Triethyl citrate, Borago officinalis seed extract*, Sodium PCA, Oenothera biennis oil, Prunus armeniaca (Apricot) kernel oil, Sodium benzoate, Potassium sorbate, Benzoic acid. *da agricoltura biologica

Ad essere onesti quando l'ho avuta per le mani per la prima volta ero un po' perplessa: quello che viene fuori dall'erogatore a pompetta della sua confezione è proprio una crema in tutto e per tutto, a differenza, per esempio, della formulazione liquida-gelatinosa della lozione ricci morbidi di Biofficina Toscana. Per di più è una di quelle creme che non colano, vedete dalla foto? A sinistra la lozione di Biofficina Toscana che cola, mentre a destra Tati è ferma.  Ho pensato subito che mi avrebbe appesantito i capelli.

E invece no! Sulle mani è crema, nell'applicazione invece è come se i capelli la "bevessero", la assorbono e non ne rimane traccia se non per il fatto che i capelli, prima crespi, dopo appaiono disciplinati e leggeri.
Sono rimasta molto colpita: a questo genere di prodotti in crema, prima, non potevo neppure immaginare di avvicinarmi, ero certa che i capelli, ancorché senza effetto crespo si sarebbero sporcati ed invece elimina il crespo idratando i capelli e lasciandoli leggeri. Non sporca, non appesantisce, non appiccica, non fissa in modo rigido, lascia i capelli leggeri: con onde elastiche se li lascio asciugare all'aria, o lisci se faccio la piega con il phon.
Aiuta anche nelle situazioni critiche, in cui si suda molto o quando c'è parecchia umidità. 

L'ho usata sia a capelli umidi che a capelli asciutti, sia prima di fare la piega col phon che per lasciare i capelli asciugare all'aria e il risultato è sempre lo stesso: capelli lucidi e disciplinati senza essere appesantiti.

Dulcis in fundo ha un profumo paradisiaco di caramelle che persiste sui capelli per ore. Penso di non poterne più fare a meno. Secondo me è uno dei tre prodotti top dell'intera linea di sezione aurea cosmetics, insieme allo shampoo Giuliana e allo shampoo Lara. Se avete problemi con lo styling dei capelli vi consiglio di provarla. L'ho pagata 13,41 euro in offerta lancio, ma normalmente costa 14,50 euro per 200 ml di prodotto. Considerato che nel mio caso ne uso pochissima per volta mi durerà un sacco e il costo verrà ammortizzato nel tempo.
Sono curiosa di sapere se qualcuna di voi l'ha già provata e cosa ne pensa.
Vi lascio al video di applicazione della crema divina Tati da parte della sua formulatrice e al prossimo post!

lunedì 23 novembre 2015

Cuccioli d'uomo haul.

Vi avevo parlato di una visione mistica in cui draghi volanti fiammeggianti mi ordinavano di impossessarmi di tutta la linea di prodotti per capelli sezione aurea cosmetics?
Credo di sì.
Potevo forse disattendere il volere del drago? Direi di no. Quindi dopo l'ordine su Preziosi Ecobio in cui ho preso gli shampoo Lara e Giuliana e la crema divina Tati, ho dovuto completare la linea.

Questo è il bottino che ho messo insieme dal sito Cuccioli d'Uomo ormai un po' più di qualche settimana fa. E infatti credo che a questo post seguirà direttamente una review senza passare dalle prime impressioni. 
Non mi dilungo molto sullo store perché ormai ne ho parlato talmente tante volte che mi pare superfluo dirvi che lo adoro! Insomma capitemi, Laura potrebbe prendermi per una stalker. :-D 
E' incredibile come non appena io ordini da questo sito, ho nuovamente un carrello virtuale pieno dal giorno successivo. Il prossimo acquisto comprenderà sicuramente zircone di Alkemilla Cosmetics. Ho già una nuova wishlist.
In ogni caso immagino che ormai tutte conosciate Cuccioli d'Uomo e che ci abbiate ordinato almeno una volta: se non l'avete fatto, fatelo, lo store ha un ampio catalogo fra brand di make up come Nabla e Puro Bio Cosmetics e brand di cosmesi, e poi Laura è di una disponibilità unica. 
Vediamo cosa ho preso?
Sezione aurea cosmetics- Cristina - maschera divina nutriente e ristrutturante. La sto adorando e la adoravo ancora di più quando avevo i capelli lunghi. Districa magnificamente e nutre. Prima la usavo principalmente come balsamo, ora, invece, mi dà molta soddisfazione usata come impacco preshampoo (usando poi Anna come balsamo dopo lo shampoo).
Sezione aurea cosmetics - Alba - nuvola divina - spray volumizzante. Fra tutti i prodotti del brand questo è quello che ho capito di meno e non credo di essere riuscita ancora a sfruttarlo al meglio. Il suo compito è quello di volumizzare e volumizza! Però applicato 30 minuti prima dello shampoo, lavando poi i capelli un po' dell'effetto si perde, per contro se spruzzato a capelli asciutti, dona si volume, ma mi increspa i capelli... Devo ancora studiarla. Se avete consigli, scrivetemeli qui sotto!
Sezione aurea cosmetics - Anna - balsamo divino. Ha il pregio di non appesantire i capelli e di lasciarli leggeri leggeri, ma quando avevo i capelli lunghi (i miei sono sottili) non era sufficientemente districante. Ora invece lo uso senza problemi e mi piace molto. 
Sezione aurea cosmetics - Tiziana - lozione divina. Una buonissima lozione lucidante a base acida, fatta apposta per chiudere le squame del capello e renderlo lucido. L'inici è piuttosto semplice (contiene aceto, ma non sa di aceto!) ma a questo scopo mi era piaciuta di più l'aceto da risciacquo al lampone (proprio per il profumo). Resta comunque un bel prodotto.

Devo dire che questi prodotti mi hanno veramente colpita. I pezzi forte della linea secondo me sono i due shampoo (Lara e Giuliana), la crema divina Tati per modellare i capelli (è una crema, ma non unge!) e la maschera Cristina. Ve ne parlerò nel dettaglio a breve, promesso! Faccio i miei più sinceri complimenti a Tatiana, la giovane e talentuosa creatrice della linea: ha già in cantiere tre nuovi prodotti che non vedo l'ora di conoscere!

Ultimo ma non ultimo, il detergente intimo La saponaria bardana e calendula, già recensito qui circa un secolo fa, rimane uno dei miei preferiti. Lo prendo sempre quando ho bisogno di un'attenzione o di delicatezza in più rispetto al solito.

Laura ha inserito nel mio ordine molti campioncini tra cui cosine deliziose del dottor Organic di cui vi parlerò a breve e delle limette per le unghie molto comode da portare in borsa (non c'è niente di più fastidioso di scheggiarsi un'unghia in giro e non poterla sistemare, col rischio di farsi (molto) male!

Con questo è tutto. Mi raccomando, se avete consigli su come utilizzare al meglio Alba, scrivetemeli qui sotto e al prossimo post :-)

sabato 21 novembre 2015

dr. Taffi, siero viso illuminante antiage

So che questo blog si trascina nella trascuratezza, ma oggi compare un nuovo post e farò in modo di non far passare più molto tempo prima di pubblicare nuovi articoli, magari facendo ricorso alla pianificazione.
Vorrei cominciare a parlarvi di qualche prodotto che ho comprato "ultimamente" (per modo di dire), considerato che su queste pagine per molto tempo si è parlato solo di post haul.
Inizio da un prodotto per il viso ed in particolare dal siero viso iper illuminante antiage di dr Taffi che vi avevo mostrato in questo post.




Come sapete l'ho preso su Preziosi Ecobio. Arianna l'ha inserito in tempi relativamente recenti (ormai sarà qualche mese). Avevo cercato questo siero in lungo e in largo senza riuscire a trovarlo se non nello store monomarca di dr. Taffi, ma interessandomi solo questo prodotto, non ho mai inoltrato l'ordine. Poi, in concomitanza con l'uscita di Sezione Aurea, l'ho visto comparire nello store toscano e mi è sembrato un segno del destino: poteva essere finalmente mio e non me lo sono lasciata sfuggire.
Perché ho desiderato così tanto questo prodotto?
In primis perché contiene acido ialuronico, che come saprete se frequentate questo blog, è uno dei miei attivi preferiti. 
In secundis perché promette di combattere macchie e arrossamenti della pelle.
L'azienda lo descrive così:
Siero ad assorbimento ultrarapido formulato per illuminare e uniformare il colorito della pelle. Contiene un fitocomplesso, ricco di citroflavonoidi incapsulati in liposomi molto penetranti, di pompelmo e arancio a triplice azione; cioè aiuta a incrementare il turn-over, a schiarire le macchie inibendo l'azione di un enzima legato alla produzione di melanina e a diminuire gli arrossamenti con un effetto lenitivo. Coadiuva un'azione anti-age con acido ialuronico a triplice peso molecolare, lifting in superficie e filler in profondità, sinergizzato ad aloe, melagrana e vite rossa idratanti ed antiossidanti. Applicare su viso e décolleté una-due volte al giorno, anche prima del make-up. Ha una profumazione agrumata.

Ed effettivamente leggendo l'inci riscontriamo sia la presenza di attivi adatti a combattere le macchie cutanee (gli estratti di agrumi) sia la presenza di acido ialuronico (sodio ialuronato) oltre all'estratto di vite rossa che amo particolarmente:
INCI: INGREDIENTI/INGREDIENTS: AQUA (WATER), GLYCERIN, CITRUS PARADISI (GRAPEFRUIT) FRUIT EXTRACT, CITRUS AURANTIUM AMARA (BITTER ORANGE) FRUIT EXTRACT, SODIUM HYALURONATE, PUNICA GRANATUM BARK EXTRACT, VITIS VINIFERA (GRAPE) LEAF EXTRACT, ALOE BARBADENSIS LEAF EXTRACT, HELIANTHUS ANNUUS (SUNFLOWER) SEED OIL, TOCOPHEROL, LECITHIN, XANTHAN GUM, HYDROXYETHYLCELLULOSE, PARFUM (FRAGRANCE), SODIUM ASCORBATE, SODIUM BENZOATE, SODIUM DEHYDROACETATE, BENZYL ALCOHOL, LACTIC ACID.

Il prodotto si presenta in una boccetta dotata di tappo-contagocce. Purtroppo detta boccetta non è trasparente dunque non è possibile verificare l'effettiva quantità di prodotto presente all'interno (nel senso che non è possibile monitorarne il consumo). Ma questo è l'unico difetto che posso attribuire. Ha un leggerissimo profumo dolce e fiorato che adoro.
Il siero in sé è piuttosto liquido e dall'aspetto lattiginoso. Non è per nulla unto, si stende sul viso (bastano veramente poche goccine) e si assorbe subito.
Ha una specie di effetto tensore appena steso e fa la pelle liscia (L I S C I A!) come quella dei neonati. In questo periodo, da solo, non è sufficiente ad assicurare idratazione alla pelle e dunque subito dopo applico la mia crema viso abituale.
La differenza tra mettere la sola crema o il siero seguito dalla crema, sulla mia pelle secca, è evidente: senza siero la pelle è più spenta e opaca e non è altrettanto liscia al tatto, tanto da presentare anche dei punti che sotto ai polpastrelli sembrano più "ispessiti". Leviga, illumina e uniforma tantissimo la pelle. E' lenitivo e dunque mi aiuta a tenere a bada i rossori del viso. Purtroppo le macchie solari sono difficili da eliminare completamente, ma almeno riesco ad attenuarle.
Ha un costo di 18 euro, che potrebbero sembrare tantissimi in rapporto ai 30 ml di prodotto, ma se ne usa talmente poco per volta che il prezzo viene ammortizzato nel tempo.
E' un prodotto che mi è molto piaciuto e che consiglierei veramente a tutti, qualsiasi pelle abbiate. 
Voi l'avete provato?