lunedì 19 settembre 2016

LAUBeauty presenta Agronauti Cosmetics Parte I linea Shield

Sabato 17 settembre sono stata invitata da LauBeauty bioprofumeria milanese e Agronauti Cosmetics, brand italiano impegnato della produzione di cosmetici ecobio, vegan, sostenibili e cruelty free (qui potete leggere il loro codice etico) all'evento di presentazione dei loro prodotti.

Io, a dir la verità, avevo già sentito parlare di agronauti quindi, presa dalla curiosità, prima ancora di arrivare all'evento ho cercato il sito dell'azienda per farmi un'idea.
Sono arrivata alla presentazione, quindi, già con un'idea di quello che avrebbero detto (per fortuna, dato che per ragioni che solo trenord conosce, sono pure arrivata in ritardo...).
Ma partiamo dal principio.
I PRODOTTI
Nel corso dell'evento si è parlato dei prodotti e di come possono interagire fra loro. Voglio dirvi subito di fare caso ai bellissimi pack frutto della collaborazione con un artista.
Partiamo subito dal prodotto che ho poi deciso di acquistare... 
SYD Shampoo

Avevate dubbi sul fatto che io potessi acquistare uno shampoo? no vero? E' adatto per lavaggi frequenti, per tutti i tipi di capelli. Mi ha incuriosito molto il fatto che fosse "antismog" cioè adatto a rimuovere tutti i residui che durante la giornata si depositano sui capelli (e addosso). Chi abita o lavora a Milano può capirmi! Oppure da utilizzarsi dopo essere stati in piscina per esempio, per rimuovere il cloro dai capelli. Sono stra curiosa di provarlo. Anche l'inci è molto interessante, lo trovate qui. E considerate pure che ha un ottimo profumo di limone!
Mi hanno precisato che non si  tratta di uno shampoo purificante, ma utilizzandolo in combinazione con l'argilla lo può diventare. Qui spiegano come: si tratta semplicemente di mescolare i due prodotti con un po' di acqua o gel d'aloe per rendere l'impacco più stendibile. 
Segnalo che la prossima uscita del brand sarà un balsamo, super-performante mi hanno assicurato. Non vedo l'ora che esca, un syd non può stare senza la sua Nancy (e ovviamente spero si possa chiamare così, ma il processo creativo è ancora in corso... Se avete piacere di partecipare al progetto Beauty Hackers per dire la vostra sui processi formulativi e creativi, potete consultare questa pagina, ma ne parlerò più avanti.
Torniamo ai prodotti. Che ne dite di una cc cream adattabile ad ogni incarnato?
GEA Complexion Color Corrector 
ARIEL Antipollution Day Cream


La prima è una cc cream uniformante, utile contro discromie e macchie, utilizzabile come base per il trucco. Swatchandola sulla mano ha una buona stesura, ma la colorazione per me è veramente scura. Ma niente paura, ci viene in soccorso Ariel, crema idratante con protezione UV. Seguendo questa procedura si dovrebbe riuscire ad ottenere il colore adatto ad ogni tipo di pelle. In sé il concetto non è nuovo (io stessa mescolo fondo minerale con crema ad esempio), ma l'innovazione è aver creato due prodotti adatti specificamente per questo utilizzo. Ci hanno mostrato in loco come fare creando sul momento dei samples con varie colorazioni che ho potuto swatchare, però purtroppo non sono riuscita a farmi un'idea precisa della resa sul viso, cercherò di ovviare utilizzando un campioncino di crema Ariel (per me è importante che la crema non sia troppo pesante e ad una prima impressione Ariel mi è sembrata leggera)
                         
Il reparto creme sicompleta con una crema notte nutrienteper il viso e con una crema corpo 
ALENA
Crema notte antiage e nutriente. Contiene oli e burri (cocco, argan, karité, avocado) che nutrono ma anche sodio ialuronato per idratare.
  SEDNA
Anche quest'ultima segue un po' il filo conduttore della linea "anti inquinamento", l'azienda la presenta come rimedio per la pelle stressata dai fattori di inquinamento urbano, quali smog e sali calcarei. Inci interessante con tutti i burri presenti nella crema notte ed estratto di moringa.
Infine abbiamo i detergenti
TALIA  Ecomousse detergente viso 
JASON Ecomousse detergente corpo

Anche questi prodotti seguono il fil rouge "anti-inquinamento". Talia mi ha incuriosito molto e l'avrei presa  (adoro le mousse!) se non avessi appena comprato un altro detergente specifico per il viso due giorni prima di questo evento. Come vedete entrambi hanno quell'applicatore particolare che permette di far uscire una schiuma morbida dal flacone. L'azienda la presenta come detergente e struccante. Ovviamente non ho potuto provare in loco le proprietà struccanti e d'altra parte questa è solo una panoramica sui prodotti...
Jason invece è il detergente specificopensato per il corpo... e per le barbe! Il mio fidanzato barbuto si è incuriosito e mi sa che mi toccherà comprarglielo xD
Qui finisce la linea shield ma manca ancora molto altro di cui parlare, quindi restati nei paraggi e ditemi cosa ne pensate di quanto detto fin qui. 
Io tirerò le somme sull'impressione che mi ha fatto l'azienda nel prossimo post in cui parlerò della linea pure, prodottini stuzzicanti già a partire dal pack particolare edel progetto beauty hackers.
Intanti vi lascio un po' di foto dell'evento.
Al prossimo post
M. 









3 commenti:

  1. Questo brand mi incuriosisce molto e sono certa che questo evento sia stato bello e formativo al tempo stesso.

    RispondiElimina
  2. E'sempre bello vedere cosa c'è dietro le cose che compriamo, quanto lavoro, quanta creatività!

    RispondiElimina
  3. Ho adorato tutto di questo brand! :) la prossima volta speriamo di beccarci ^^

    RispondiElimina