domenica 16 aprile 2017

L'Ov Box - Atuttobioshop. Esperienza di acquisto e haul

Oggi è la domenica di Pasqua e dato che sto seguendo un regime alimentare a basso indice glicemico, niente uova di cioccolato e niente colomba per me. Però ad una sorpresa non ho saputo rinunciare e ho ceduto a "l'Ov box" di Atuttobioshop. Non avevo mai comprato box profilate di questo genere per il rischio di ricevere prodotti non di mio gradimento, ma considerato quel che c'era in questo pacchetto, reputo l'esperienza più che positiva e credo che ne acquisterò altre: ad esempio sul sito, che in rinnovamento, è disponibile in due versioni, la box armocromatica che mi fa una gola! Il valore dei prodotti supera (di parecchio) il costo della box. Ringrazio di cuore Melania e passo a mostrarvi il contenuto della box.

Dalla mia profilazione Melania ha intuito che in questo periodo il mio cruccio maggiore è la pelle del viso, così ha inserito nel mio pacchetto ben due maschere viso in tessuto, una alla bava di lumaca e una al latte d'asina. Non ho neppure mai testato maschere viso di questo tipo per cui per me sono prodotti inediti!

Quando ho trovato la scatolina con l'asinella però mi sono ricordata di aver visto quel disegno da qualche altra parte, così cercando nei mie cassetti ho ritrovato l'involucro di una saponetta al latte d'asina che ho utilizzato con molta soddisfazione e di cui vi parlerò... E sembra proprio che sapone e maschera viso siano fatti dalla stessa azienda!

Ancora per la pelle del viso ecco la crema schiarente di loom di bioearth (sempre alla bava di lumaca). Intelligentemente Melania ha scelto per me la versione normale per pelli da normali a miste (ce n'è una anche - "riche" - ricca, che la mia pelle non avrebbe sopportato, specie ora che si va verso la stagione calda). Avevo provato un campioncino di questa crema e mi aveva colpito parecchio perché lasciava la pelle del viso liscissima. Non vedo l'ora di provarla dunque!


Io ve lo dico, quando ho visto gli unicorni sono semi-impazzita xD Non so se avrò mai il coraggio di aprire quella confezione stupenda. Si tratta di un pannettino (da dito!) struccante, progettato per rimuovere il trucco anche solo con acqua.
Ultimo prodotto viso è il rossetto Nouveau cosmetics in Violet. E' veramente veramente stupendo! Presto prometto swatches (li ho già fatti, devo solo editare le foto :-)



Ultimo prodotto della box è stato il burro corpo Nacomi (il mio prodotto di questo brand) alla fragola sevatica.
Sono arrivati anche tre cioccolatini con quello che sarà il nuovo logo del negozio: pretty apple, quindi stay tuned perché credo ci saranno tante novità.

lunedì 10 aprile 2017

Volga Comsetici - il mare addosso - Mari della Grecia e Mari del nord.

Nuovo post sul blog e ancora una volta arrivo con mesi e mesi di ritardo (in questo caso è passato più di un anno dall'haul) rispetto al momento in cui ho acquistato questi prodotti. Va bene formarsi un'opinione solida ma tempi un po' più celeri, mi rendo conto, sarebbero più apprezzati. 
So, quindi, che ci sono già tante recensioni in merito, ma ci tengo a darvi anche il mio parere.

Questa volta tocca a due scrub di Volga Cosmetici anzi, per la precisione a due saponi-scrub il mare addosso di Volga Cosmetici, si perché questi prodotti sono presentati dall'azienda come utili sia per la detersione che per lo scrub.
Io nella varietà di profumazioni ho scelto il sapone dei mari del nord e il sapone dei mari della grecia (quest'ultimo per la presenza di argilla).
Ma andiamo con ordine: cosa sono?
Sono prodotti naturali adatti per la detersione quotidiana (dice l'azienda) a base di sale marino e oli vegetali biologici ad alta tollerabilità cutanea.
In effetti si presentano proprio come una pasta lavamani, solo che quella del mio fidanzato - metalmeccanico - le mani le distrugge! Queste emulsioni di sale in olio invece sono efficaci ma assolutamente rispettose della pelle.
Le formulazioni sono tutto sommato semplici e molto simili fra loro (il secondo varia solo per la presenza dell'argilla) e vede il sale marino al primo posto seguito da vari oli vegetali (olio di mandorle, oliva, girasole). Essendo paste lavanti non potevano mancare i tensioattivi che però sono in quantità molto minore (10 volte inferiore) rispetto a qualsiasi altro sapone.


I grani di sale non graffiano l'epidermide, la esfoliano efficacemente, rimuovendo tutte le cellule morte. L'azione non è aggressiva e anzi è addolcita dalla presenza degli oli che contemporaneamente nutrono la pelle. Il tocco è più "asciutto" rispetto ad altri scrub. Mi spiego: lo scrub del calderone di Gaia, ad esempio, che è un panetto di olio solido con granuli (non di sale) lascia una sensazione di maggiore idratazione sulla pelle, dopo il mare addosso invece avevo comunque bisogno di idratarmi un po'. Per questo motivo ho preferito l'uso del primo sul corpo e l'uso dei secondi sul viso. 

Mari del nord: maris sal, prunus amygdalus dulcis oil, olea europaea oil, helianthus annuus seed oil, aqua, zinco coceth sulfate, disodium laureth sulfosuccinate, sodium lauryl sulfoacetate, cocamidopropilbetaine, porphyra umbilicalis extract, mica, simmondsia chinensis oil, argania spinosa seed oil, parfum
Mari della grecia: maris sal, prunus amygdalus dulcis oil, olea europaea oil, helianthus annuus seed oil, aqua, solum fullonum, zinco coceth sulfate, disodium laureth sulfosuccinate, sodium lauryl sulfoacetate, cocamidopropilbetaine, porphyra umbilicalis extract, mica, simmondsia chinensis oil, argania spinosa seed oil, parfum

Come si usano?
Hanno molteplici utilizzi: ho provato a scioglierne un pochino nella vasca da bagno per via del profumo spettacolare (si perché hanno anche delle profumazioni molto gradevoli!) e ho provato ad usarli come un classico scrub per il corpo. Trovo che questo genere di esfolianti a base di sali tenda a seccarmi la pelle nonostante la presenza di oli, anche se per la presenza di sali sono ottimi da usare come drenanti, in caso di ritenzione di liquidi e di cellulite.  
L'uso che mi ha stupito di più è quello di scrub per il viso: all'inizio temevo fossero troppo aggressivi, invece, cavolo, una volta provati in questa veste non sono più riuscita a tornare indietro e li ho usati solo così.
Viso perfettamente pulita, levigata e luminosa, pelle ispessita sparita in un risciacquo!   
Il mio unico consiglio è, una volta aperta la confezione, di usarli senza troppi complimenti. Sono pur sempre prodotti artigianali. Se li lasciate troppo tempo aperti rischiate, come è successo a me, che gli oli si deteriorino con la conseguenza che dovrete buttare via il prodotto. Specifico che ho dovuto gettare il fondo rimasto di uno perché contemporaneamente, presa dalla curiosità, ho aperto l'altro per sentirne il profumo. Non si fa, non fate come me, siate più disciplinate!

Ultima nota: sinceramente, nonostante li abbia trovati ottimi prodotti, non li userei quotidianamente. Voi li avete provati?

domenica 2 aprile 2017

Il punto su il calderone di Gaia.

Avevo in programma questo post da molto tempo.
Avevo già cominciato a parlare di questi prodotti inserendoli fra i prodotti finiti ma sentivo la necessità di fare il punto della situazione.  
Sono sempre molto felice quando posso parlarvi di prodotti che mi sono piaciuti molto ed è proprio questo il caso. Il brand "il calderone di Gaia" ha avuto il suo *boom* sulla rete un po' di tempo fa (forse saranno un paio di anni), tutti ne parlavano, tutti recensivano ed erano dappertutto, compresi i miei e-shop preferiti.
Ho iniziato a provarli allora e non me ne sono più privata. Adesso non se ne parla più così tanto ma è un peccato perché sono prodotti che meritano davvero.
Quello che vi mostrerò non è tutto quello che ho avuto modo di testare: avevo comprato anche i cristalli liquidi che però ho regalato a mia sorella perché per i miei capelli sottili sottili erano veramente troppo e finivano per ungere facendo sembrare i capelli sporchissimi. Mia sorella ha una massa enorme di capelli ricci (stupida genetica, perché a me no?!) e su di lei funzionavano egregiamente. Il profumo di agrumi dei cristalli liquidi è l'unica fra tutte le fragranze che mi ha lasciata freddina. Tutte le altre profumazioni sono da svenimento e non nascondo che questa è una delle cose che ho apprezzato di più. 

Fatta questa premessa partiamo dal prodotto che più mi è piaciuto e che ricomprerò: l'olio solido scrub. L'ho provato in due versioni, entrambe buonissime, credetemi: 
- Olio solido scrub nutriente ed esfoliante cuor di mandorla con burro di cacao, burro di karité, olio di germe di grano e vitamina e.
Inci: theobroma cacao seed butter, butyrospermum parkii butter, stearic acid, triticum vulgare germ oil, papaver rhoeas L., sodium lauryl sulfate, parfum, tocopherol, benzyl alcohol, citronellol, linalool.
- Olio solido scrub nutriente ed esfoliante cocco e vaniglia con burro di cacao, burro di karité, olio di cocco e vitamina e.
Inci: theobroma cacao seed butter, butyrospermum parkii butter, stearic acid, cocos nucifera oil, papaver rhoeas L., sodium lauryl sulfate, parfum, tocopherol, limonene, hexyl cinnamal, coumarin, benzyl benzoate, anise alcohol, benzyl alcohol,
Mi intrigava molto l'idea di un esfoliante che andasse contemporaneamente a nutrire la pelle. 
Io ho la pelle secca, anche d'estate. In alcuni punti, come i gomiti e le ginocchia mi si ispessisce proprio e mi serve un'azione meccanica per far tornare la pelle liscia. In altre zone, come sulle gambe mi si desquama (sembra proprio la pelle di un serpente). Cerco di correre ai ripari fin dalla detersione con prodotti non aggressivi, applico dosi generose di crema ma lo scrub diventa indispensabile.
Questo scrub fa quello che dice il claim pubblicitario: elimina le cellule morte nutrendo in un solo gesto.
E' comodissimo da usare, adoro il fatto che sia un panetto solido: lo prendo, lo bagno un pochino e strofino sulla pelle bagnata come fosse una saponetta. 
L'azione scrubbante è molto efficace. I granuli non sono piccolissimi, sono di media grandezza, non graffiano e non fanno arrossare la pelle.
In una sola passata elimino le cellule morte ed come se passassi una crema idratante. 
La pelle risulta liscissima e idratata: me ne accorgo per il fatto che rimane morbidissima, quasi rimpolpata. In più è decisamente profumata. Il profumo è veramente celestiale sia nella variante alle mandorle che in quella al cocco e vaniglia.
Fa risparmiare tempo: passando questo scrub, di fatto salto la fase della crema. Riassumendo, il miglior scrub corpo mai provato: efficacissimo, pratico e profumato; lo consiglio a chiunque voglia provare uno scrub, anche se ha la pelle delicata. Vale ogni centesimo che ci spenderete.
- Olio solido detergente corpo ammorbidente e setificante monoi e vaniglia con burro di cacao, burro di karité, olio di monoi e vitamina e.
Inci: theobroma cacao seed butter, butyrospermum parkii butter, stearic acid, cocos nucifera oil, cetearyl olivate, sodium lauryl sulfate, sorbitan olivate, parfum, tocopherol, gardenia thaitensis flower extract, amyl cinnamal, linalool, hydroxycitronellal, hexyl cinnamal, benzyl alcohol, anise alcohol, butylphenyl methylpropional, geraniol.
Come vedete di quest'olio solido, in questa profumazione, ne ho prese un paio di confezioni. Finita la prima l'ho ricomprata identica perché mi era piaciuto alla follia.
Oltre al profumo celestiale, per la mia pelle asfittica è una vera e propria manna dal cielo: deterge bene, lascia la pelle pulita ma nutrita. Non occorre spalmare alcuna crema dopo. La pelle, infatti rimane morbida e profumata. Il concetto è lo stesso dello scrub: è un panetto che va passato sulla pelle umida, anche questo comodo e pratico. Per effetto dello sfregamento sulla pelle umida si forma una corta di schiumetta (sono gli oli che si sciolgono e si emulsionano con l'acqua suppongo). Onestamente non pensavo mi sarebbe piaciuto così tanto, l'ho adorato fino all'ultimo atomo.
-  Olio solido detergente viso nutriente ed emolliente cocco e vaniglia con burro di cacao, burro di karité, olio di cocco e vitamina e.
Inci: theobroma cacao seed butter, butyrospermum parkii butter,  stearic acid, cocos nucifera oil, cetearyl olivate, sodium lauryl sulfate, sorbitan olivate, parfum, tocopherol, limonene, hexyl cinnamal, coumarin, benzyl benzoate, anise alcohol, benzyl alcohol,
Questo è forse il prodotto che mi è piaciuto meno per l'uso per cui è stato pensato: è sempre un panetto per le detersione, identico all'olio solide detergente corpo, ma da usare sul viso.
Per la pulizia del viso non mi è piaciuto: pur avendo la pelle mista con zone secche questo prodotto è risultato troppo nutrente, avevo la sensazione di aver il viso unto! Così l'ho riciclato usandolo come sapone depilatorio prima di passare la lametta. Una svolta: l'ho adorato! Dopo l'epilazione la pelle risultava nutrita, non si è mai irritata né arrossata. L'estate scorsa sono arrivati sul mercato tantissimi rasoi con il sapone intorno alle lame, beh io ci avevo pensato da prima, questo prodotto è perfetto per questo uso!
- Nuvola di karité caramella mou con olio di ribes nero, burro di karité, burro di cacao e vitamina e. 
ngredients: ribes nigrum seed oil, butyrospermum parkii butter*, theobroma cacao seed butter*, parfum, tocopherol.
Quando l'ho aperta per la prima volta era uno spettacolo, sembrava una nuvola davvero! Consistenza mousse, burrosa e scioglievole. Poi è arrivata l'estate e si è smontata diventando praticamente un olio. Ora mi è rimasto il fondo che durante l'inverno si è risolidificato. Se devo trovare un difetto a questo prodotto è proprio questo: cambia consistenza. Per il resto, invece, è perfetto. Ha un profumo pazzesco, lascia la pelle nutrita e morbida. E' di facile assorbimento e, più in generale, usare la nuvola è molto più piacevole che usare qualsiasi alta crema abbiate. Io ho scelto questa versione non per la profumazione, ma per la presenza, nell'inci dell'olio di ribes nero che è raro, costoso e sulla mia pelle fa miracoli! Calma ogni irritazione immaginabile, ma l'uso non è fra i più piacevoli, invece in questa mousse diventa un piacere. La applico o subito dopo la doccia a pelle ancora bagnata o dopo essermi vaporizzata di idrolato di lavanda. Dai piedi fino a salire insistendo maggiormente sulle parti più secche (piedi appunto, alcune zone delle gambe, gomiti). Essendo un prodotto morbidissimo si stende con molta facilità, senza farmi perdere tempo. Si assorbe in fretta, nutre e lascia un profumo persistente sulla pelle. Considerato il suo contenuto di ribes nero lo uso anche sul viso inumidito la sera, sui punti più problematici, dove ho rossori e irritazioni.
A volte lo applico anche sulla pelle asciutta, specie la sera dopo aver messo il pigiama, in modo da addormetarmi inebriata da questo profumo. E' senza dubbio un mai più senza. 
- Olio solido shampoo ammorbidente e lucidante caramella mou con burro di cacao, burro di karité, olio di monoi, ghassoul e argilla verde.
Ingredients: sodium lauryl sulfate, theobroma cacao seed butter*, butyrospermum parkii butter, ricinus communis seed oil, moroccan 
lava clay, solum follum, parfum, tocopherol.
Me ne è rimasto pochissimo, penso per un altro paio di utilizzi. Questo è stato il mio primo e ultimo shampoo solido, nel senso che ho provato solo questo e non ho intenzione di provarne altri. Della consistenza in sé non sono bene cosa pensare perché infondo, anche se solido, si comporta come qualsiasi altro shampoo: a contatto con l'acqua fa una schiuma sufficiente a lavare i capelli, che non si annodano e risultano districati per via della presenza dei burri (anche se uso un pochino di balsamo comunque). A me sembra che a lungo andare tenda paradossalmente a seccare (ed ecco il perché me ne è rimasto ancora un po' da utilizzare) e nel contempo devo rilavare i capelli più spesso perché mi sembrano appesantiti. Dunque non credo lo ricomprerò

Questa è la mia esperienza con questi prodotti: voi li conoscete? Li usate? Li avete usati? Cosa ne pensate?